` L'olio d'oliva una parte importante della festa delle luci - Olive Oil Times

L'olio d'oliva è una parte importante del Festival delle luci

Dicembre 15, 2010
Christian Brazil Bautista

Notizie recenti

L'olio d'oliva, una parte tradizionale dei rituali di Hanukkah, è traboccato durante gli otto giorni del festival israeliano iniziato la scorsa settimana.

Hanukkah, o il Festival delle Luci, celebra la ridedicazione del Santo Tempio a Gerusalemme durante il 2nd secolo aC rivolta dei Maccabei. Uno dei rituali più importanti della festa celebra il miracolo del fiasco di olio d'oliva che doveva durare solo un giorno ma bruciato per otto. Il miracolo viene celebrato attraverso l'accensione di una menorah (candelabro a otto bracci).

Quest'anno, l'olio d'oliva è stato abbondante per il festival. I negozi di alimentari in tutto il paese vendevano enormi bottiglie da 5 litri per circa 200 nuovi shekel israeliani ($ US 56). Bottiglie di olio d'oliva sono state rese disponibili presso i registratori di cassa delle farmacie come articoli d'impulso.

Golan Heights, che produce alcuni dei migliori vini del paese, ha anche un clima benefico per la coltivazione dell'olivo. Eretz Gshur, uno dei marchi che hanno aperto un negozio a Golan Heights, ha beneficiato della vicinanza con i produttori di vino. In un'intervista a Lubavitch.com, Ehud Soriano, responsabile marketing di Eretz Gshur, ha dichiarato: "Puoi tagliare e incollare molte conoscenze sui vigneti per coltivare olive da olio ".

L'azienda, che spreme a freddo il suo olio d'oliva in base alla varietà, ha prodotto 80 delle 16,000 tonnellate di olio d'oliva consumate nel paese l'anno scorso. Eretz Gshur ha beneficiato delle conoscenze fornite dal Prof. Shimon Lavee, un ricercatore dell'Organizzazione per la ricerca agricola. Lavee coltivava l'oliva di Barnea, una delle varietà coltivate dall'azienda. La Barnea, che ora è coltivata in tutto il mondo, è una varietà di oliva dolce e a crescita rapida che produce olio facilmente e può essere raccolta meccanicamente.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

In un'intervista con Lubavitch.com, Daniel Esses, un manager per il produttore di olio d'oliva Halutza, ha affermato che il clima insolitamente secco di quest'anno ha portato a buone condizioni per la raccolta delle olive in maturazione. "Il problema ora è il caldo ", ha detto.

Nonostante i suoi effetti positivi immediati, la mancanza di pioggia potrebbe diminuire il raccolto del prossimo anno. Ma questo è un problema per il futuro. Quest'anno al Festival delle Luci l'olio d'oliva scorreva a fiumi.

.

Related News

Feedback / suggerimenti