`Sfruttare i regali degli ulivi oltre la cucina

Mondo

Sfruttare i regali degli ulivi oltre la cucina

Gennaio 31, 2014
Luciana Squadrilli

Notizie recenti

Quindi pensi che l'olio extra vergine di oliva sia buono solo per condire la tua insalata? Cuochi e pasticceri dimostrano già che l'extra vergine può svolgere un ruolo guida tra gli altri ingredienti più classici nelle loro ricette originali ed elaborate. Ma ultimamente, aziende e ricercatori di tutto il mondo stanno sperimentando nuove applicazioni, sfruttando le qualità interiori dell'oliva come gusto, benefici per la salute o come fonte di energia.

Nel 2009, il designer italiano Giulio Patrizi ha lanciato Eco Fast Furniture, una gamma di mobili per esterni completamente sostenibile realizzata con materiale totalmente riciclato e riciclabile, Ecomat, derivato dagli scarti della produzione di olio d'oliva. Creato per il Mediterranean Design Competition, il progetto ha ricevuto una menzione speciale alla Istanbul Design Week per l'uso innovativo dei materiali. Più recentemente, un gruppo di ricerca guidato da Maurizio Servili presso l'Università di Perugia in Italia ha lavorato su possibili usi degli avanzi di frantoio per produrre materiali da costruzione e combustibili.

Wrangler di "jeans olio d'oliva "

Ma lo sfruttamento dell'olio d'oliva può andare anche oltre.

Come già riportato Olive Oil Times di Julie Butler, Wrangler, il produttore americano di fama mondiale specializzato in abbigliamento in denim, lanciato jeans idratanti con olio d'oliva, insieme al calmante e "anticellulite ", a base di aloe vera e caffeina. L'effetto idratante è garantito dallo squalene componente dell'olio d'oliva, un potente idratante che ha la stessa struttura di un lipide che si trova naturalmente nella pelle umana in modo che possa facilmente penetrare negli strati superiori.

Liquore alla cazzetta con olio d'oliva

Il blog francese Passion Olive l'autore Bastien Milhau raccoglie storie e curiosità sull'extra vergine: come il liquore alle olive tradizionalmente prodotto nel Gard - un dipartimento della Francia meridionale nella regione Linguadoca-Rossiglione - attraverso la distillazione di olive nere in alcool puro e zucchero e riportato in vita da un distillatore artigianale locale.

pubblicità

In Puglia, all'estremità meridionale dell'Italia, possiamo trovare un altro liquore alle olive tradizionale prodotto dal produttore di olio extra vergine di oliva Cazzetta seguendo un'antica ricetta dei monaci basiliani. La vecchia ricetta è stata trovata in un antico frantoio sotterraneo ed è prodotta con grappa e olive locali Cellina di Nardò e Ogliarola Salentina.

Gomma da masticare Air-lift con olio extra vergine di oliva

Una società spagnola ha recentemente lanciato Air-lift, una linea di gengive dentali espressamente concepita per combattere l'alitosi, la placca e il tartaro grazie a una formula a base di olio d'oliva. Una combinazione brevettata di olio extra vergine di oliva, xilitolo e fluoro intrappola e arrossisce i VSC (composti volatili di zolfo, responsabili dell'alitosi) senza alterare il naturale equilibrio della bocca.

Nell'Italia meridionale, dove gli uliveti sono comuni, la gente del posto produceva tè per prendere tutto il sapore e i benefici degli ulivi senza sprecare i preziosi frutti. Le foglie più tenere sono state raccolte a mano ed essiccate lentamente sotto il sole o in forni speciali assicurando il mantenimento del massimo contenuto di antiossidanti e oleuropeina.

Questo antico utilizzo è stato riscoperto dall'azienda meraviglie i cui uliveti, secondo il loro sito web, "sono situati in un antico sito archeologico - Cluviae - un tempo dimora delle tribù Sanniti, che coltivavano le loro olive sullo stesso ampio altopiano abruzzese in epoca romana. ”


Related News