`Una fuga per la Riviera delle Olive

Mondo

Una fuga per la Riviera delle Olive

Può. 3, 2011
Laura Rose

Notizie recenti

Per provare un assaggio della Riviera originale, senza le ondate di turisti sulla Costa Azzurra, Portofino e le Cinque Terre, Portovenere è la grande fuga. Lungo la ricca costa agricola della Liguria, ulivi selvatici e coltivati ​​coprono il paesaggio in un verde fresco, culminando in questo maestoso avamposto della vita della Riviera.

Portovenere, collegato alle Cinque Terre dagli stessi sentieri escursionistici aggrappati alla scogliera ma praticamente sconosciuto in confronto, è abbastanza fuori dal radar per mantenere la sua cucina autentica, incluso il pregiato olio di oliva Taggiasca che cresce solo in questa zona. È drammaticamente situato su una scogliera rocciosa che si protende nel Golfo dei Poeti, così chiamato per suscitare il cuore di Lord Byron, Petrarca e Dante, tra gli altri. Pochi viaggiatori si rendono conto che i famosi sentieri escursionistici delle Cinque Terre si estendono fino all'isolata e idilliaca cittadina di Portovenere, e così è riuscito a mantenere la sensazione di una cittadina.

Portovenere, o il Porto di Venere, prende il nome dall'antico tempio romano dedicato alla dea della bellezza che fu costruita, opportunamente, sulla punta di questo strabiliante precipizio. C'è solo una vera strada in questa città. I ristoranti abbracciano il lungomare e alcuni vicoli di ciottoli che salgono sulla scogliera della città, collegati da strette scalinate silenziose sovrapposte a rami che si rovesciano sui muri di pietra di giardini nascosti. Salire alcuni voli dalla piazza principale ti porta in uno di questi giardini segreti, il Orto di Lello, uno dei pochi posti in cui soggiornare in questa città di clausura. Il cortile punteggiato di ulivi, con al centro un antico frantoio, produce ogni anno abbastanza olio d'oliva fatto in casa per far funzionare la cucina.

pubblicità

Giovanni Pizzurno, nipote di Lello, omonimo della casa, è noto per salutare i visitatori con olio d'oliva locale e un piatto di olive taggiasche autoctone abbinato, naturalmente, a una bottiglia di vino bianco locale. Arroccato sul fianco di questa scogliera in aumento, il giardino offre una vista ampia sull'azzurro mare ligure sottostante e sulla vicina isola di Palmaria, nonché sulla vetta alberata della città, delineata dalla lunga muro serpeggiante e edificio monumentale con i suoi 13th castello del secolo. Appena dietro il castello si trova il sentiero lungo la costa rocciosa che ti porta davanti a una maestosa cascata prima di unirti a uno sciame di turisti sui più noti sentieri delle Cinque Terre. Ma qui a L'Orto di Lello, ci si può sedere tranquillamente in una delle altalene infilate dagli ulivi e considerare con calma l'intero magnifico paesaggio.

L'Orto di Lello è un agriturismo, un posto dove puoi goderti la campagna per le tue vacanze. Le stanze che sono più simili a casette private si radunano attorno al giardino centrale. Giovanni, che ha recentemente aperto la proprietà di suo nonno per i visitatori, è pieno di informazioni storiche e fatti locali, una guida per la narrazione che dà vita a questa bellissima regione. La casa faceva parte di un vecchio sistema agricolo feudale e le mura sono durate mille anni da allora, racconta. Dall'erba, estrae un lungo fusto che sembra grano e succhia la linfa, mostrandomi come sopravvivere senza acqua con queste piante intorno.

Per una cena locale sostanziosa, Giovanni ci fa delle amichevoli presentazioni nell'accogliente Osteria Baracco, dove tre generazioni della famiglia Bertirotti servono specialità liguri infilate in abbondante olio d'oliva locale, proprio di fronte alla città olioteca Bansigo, un fornitore di quello di i migliori oli d'oliva prodotto nella zona. Giovanni ha lasciato il lavoro come dirigente pubblicitario per trasformare la proprietà di suo nonno in un agriturismo, e il suo piacere nella vita qui è contagioso. Mi dà un cuneo di focaccia di acciuga fresca di Baracco che brilla di olio e posso assaggiare quanto è dolce la vita qui sulla Riviera degli ulivi.

Related News