Produzione

Pioggia, prezzi dell'olio d'oliva in Spagna

Settembre 28, 2012
Di Julie Butler

Notizie recenti

Canale meteo

Non si è ancora visto se le forti piogge nel sud della Spagna negli ultimi giorni aumenteranno la prevista produzione di olio d'oliva magra nella prossima stagione, che inizierà ufficialmente lunedì (1 ottobre).

In uno dei suoi anni più aridi in questo secolo e con la produzione finora inclinata a crollare a metà del record di 1.6 milioni di tonnellate dell'ultimo raccolto, i produttori sostengono che almeno le loro olive rugose dovrebbero rimboccarsi un po 'e la pioggia aiuterà il raccolto successivo.

Insieme alla pioggia - 60 l / m2 a Cordova e fino a 30 l / m2 a Jaén secondo Olimerca - i prezzi all'ingrosso sono crollati questa settimana dopo tre mesi di costante ascesa.

Secondo il sistema di informazione sui prezzi dell'olio d'oliva spagnolo POOLred, il prezzo di riferimento per l'olio d'oliva sfuso è sceso di 10c all'equivalente di 2.53 € / kg oggi dopo essere salito a 2.64 € / kg lunedì. Olimerca afferma che "principalmente perché la pioggia è arrivata in gran parte dell'Andalusia".

Dal nord di Malaga, ha detto Rosario López Montero, produttore di olio d'oliva El Labrador Olive Oil Times che dopo quasi nessuna pioggia quest'anno, avevano avuto un "acquazzone torrenziale" di circa 100 l / m2 durante la notte. Sebbene vitale per gli ulivi della sua famiglia e importante per il raccolto successivo, aveva causato alcuni danni ed erosione.

pubblicità

López Montero - la cui famiglia ha vinto un premio alla qualità Mario Solinas nel 2011 con la loro Laguna de Fuente de Piedra extra virgin- il raccolto sarebbe iniziato tra qualche giorno e si aspettavano che la produzione fosse circa la metà dell'anno scorso.

Nuova categoria Mario Solinas per l'emisfero sud

Il Consiglio internazionale dell'olio d'oliva ha aperto una categoria speciale ai premi di qualità Mario Solinas per i paesi dell'emisfero australe.

pubblicità

Nelle regole appena pubblicate per l'anno agricolo 2012/13, si afferma che "gli oli iscritti per la competizione da paesi dell'emisfero meridionale dovranno provenire dall'anno agricolo 2011/12".

"Saranno quindi inclusi in una nuova categoria ad hoc per evitare di metterli in una posizione di svantaggio rispetto agli oli dell'emisfero settentrionale, che saranno stati prodotti di recente".

pubblicità