` La Tertulia selezionata da Seamus Mullen per l'evento dell'olio d'oliva

Cibo e cucina

"Tertulia" selezionato da Seamus Mullen per l'evento dell'olio d'oliva

Marzo 20, 2013
Di Michael Goodwin

Notizie recenti

Il primo Concorso internazionale di olio d'oliva di New York si estenderà oltre il teatro e le sale giudiziarie dell'International Culinary Centre e nelle cucine dei ristoranti di tutta la città.

Tra aprile 15 e 19, la settimana della competizione, seleziona i ristoranti di New York prenderà parte all'evento presentando le voci del concorso in speciali piatti di abbinamento.

Scegliendo tra gli oltre 700 concorrenti da dichiarare i migliori oli d'oliva nel mondo, il famoso chef Seamus Mullen's Tertulia, nel West Village, mostrerà come gli oli extra vergine di oliva sono abbinati ai cibi per esaltare ed esaltare i gusti.

pubblicità

Il primo ristorante da solista di Mullen, Tertulia, ha l'olio d'oliva al centro della sua moderna cucina spagnola.

In 2011, l' New York Times premiato con Tertulia due stelle, riferendo che il ristorante era, "molto divertente: un casual gastropub spagnolo che vede le sue radici nelle barre di sidro del nord della Spagna e il suo successo in una cucina che è uguale parti di maiale e frutti di mare, sale e olio d'oliva, aglio e paprika affumicata. "

Scrivere per New York la rivista, Adam Platt, scrisse che la cucina di Mullen a Tertulia, "è autentico nella sua essenziale spagnolosità, ma è anche muscoloso, di stagione e profondamente aromatizzato in un nuevo rústico, in un modo decisamente newyorkese ”. La rivista ha assegnato a Tertulia tre stelle.

Tertulia è stato anche finalista nel 2012 per il premio della James Beard Foundation come miglior nuovo ristorante.

Mullen farà sicuramente buon uso degli oli d'oliva concorrenti di quest'anno con la sua passione per la cucina mediterranea e ingredienti freschi e di stagione. È un autore affermato, ha recentemente pubblicato il suo primo libro di cucina, "Hero Food: come cucinare con cose deliziose può farci sentire meglio, "E fungendo da editorialista collaboratore di Ogni giorno con Rachael Ray.

Prenota su Tertulia

Related News