`Evento di Roma per il lancio della settima guida 'Flos Olei' - Olive Oil Times

Evento di Roma per il lancio della settima guida "Flos Olei"

Novembre 23, 2015
Luciana Squadrilli

Notizie recenti

La presentazione annuale della guida Flos Olei di Marco Oreggia e Laura Marinelli, ora alla sua 7th edizione, è un importante libro di riferimento per il settore, che offre un'ampia panoramica del business presentando ogni anno nuovi paesi produttori.

L'Armenia è il 49th paese da inserire, per la prima volta, nell'edizione 2016 che sarà presto lanciata a Roma il 28 novembre. Ancora una volta, le eleganti sale del Westin Excelsior Hotel in via Veneto saranno la location.

Un tempo riguardava solo pochi paesi produttori, ma oggi le cose sono cambiate e la conoscenza si è diffusa, consentendo ad altri paesi di ottenere risultati eccezionali.- Marco Oreggia, Flos Olei

Pensato come un'opportunità per diffondere la cultura dell'olio d'oliva ai professionisti e al pubblico, il Evento Flos Olei non si concentrerà solo sul lancio mattutino della guida, ma anche sulla creazione di opportunità commerciali e di apprendimento attraverso incontri B2B e degustazioni guidate. Il programma di quest'anno comprende anche corsi di cucina con rinomati chef ed esperti italiani e stranieri.

I partecipanti potranno degustare molti degli oli extravergine di oliva presenti nella guida proveniente da tutto il mondo e una selezione di vini e cibi italiani. Una sala più piccola ospiterà degustazioni guidate guidate da Marco Oreggia e Laura Marinelli, mentre uno spazio dedicato con cooking station ospiterà lezioni con chef e pasticceri su come utilizzare l'olio extravergine di oliva per cucinare o condire ingredienti specifici, dal salmone al cioccolato.

"Questi non intendono essere dimostrazioni culinarie per mostrare le abilità degli chef ", ha sottolineato Oreggia, "ma momenti educativi per delineare la qualità e le caratteristiche dei prodotti. ”Celebri chef italiani e stranieri illustreranno ricette semplici abbinandole a oli diversi e componendo un menu generale.

Salvatore Tassa, acclamato chef / proprietario di Colline Ciociare vicino Roma, preparerà un antipasto di salmone gin tonic; Paolo Dalicandro, chef e insegnante presso la scuola di cucina romana A Scuola con lo Chef, e Philippe Tresch, chef del ristorante italiano La Perla a Lucerna, Svizzera, useranno entrambi la pasta (pasta all'uovo e pasta di grano duro) per le loro ricette; Il macellaio toscano Simone Fracassi mostrerà come versa l'extravergine sulla sua fantastica tartare e "battuta ”(un diverso tipo di preparazione di carne cruda) mentre Michele Martinelli, chef della Locanda Martinelli vicino a Livorno, offrirà una degustazione insolita: Cioccòlio, pralina al cioccolato con ripieno extra vergine.

La guida 2016 Flos Olei presenta i paesi 49, i produttori 500 e gli oli extra vergine di oliva 692. In quest'anno "Elenco dei migliori 20 ", per la prima volta, la Spagna ha superato l'Italia ottenendo otto premi tra cui l'Azienda Agricola dell'Anno (Castillo de Canena) e il Miglior Olio Extra Vergine di Oliva dell'anno (l'eccellente Finca La Torre Selección Organic).

L'Italia, che nelle guide precedenti ha ricevuto almeno dieci premi, ha ricevuto sette questa volta.

L'ondata di oli di qualità provenienti dalla Spagna si è riflessa nella guida di Oreggia negli ultimi tre anni, sia nel numero di premi che nel numero e nelle aziende agricole presenti (da 30 a 106). Non solo gli oli migliori provengono da regioni di produzione tradizionali come l'Andalusia, ma Castilla La Mancha e Navarra sono sempre più rappresentati. Anche Cile, Portogallo, Turchia, Slovenia e Argentina hanno realizzato il miglior 20.

La società lituana Itališko Skonio Gurmanai è stata premiata come importatrice dell'anno, mentre il premio Cristina Tiliacos è stato assegnato alla società italiana Mori-Tem, per la creazione di tecnologie per la frangitura delle olive.

"La guida di Flos Olei ", ha detto Oreggia, "dimostra che l'olio extravergine di oliva di qualità non ha confini. Un tempo riguardava solo pochi paesi produttori, ma oggi le cose sono cambiate e la conoscenza si è diffusa, consentendo ad altri paesi di ottenere risultati eccezionali.

L'Istria croata ha riscosso molto successo negli ultimi anni, con una qualità media molto buona anche se quest'anno non ha ricevuto riconoscimenti, mentre la Grecia ci ha sorpreso reagendo al faticoso raccolto e alla crisi economica con una svolta decisiva verso la qualità e l'estero mercati. "

Oreggia vede la sua guida come uno strumento per coloro che vogliono sviluppare una migliore comprensione del settore dell'olio extravergine di oliva: "La qualità media ha mostrato una crescita costante, ma dobbiamo ancora affrontare gravi problemi di identità territoriale e culturale: la guida si propone di offrire una 'strumento di decodifica per la confusione diffusa del settore ".

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti