`Stagione delle olive della valle di Sonoma - Olive Oil Times

Sonoma Valley Olive Season

Gennaio 25, 2011
Sophia Markoulakis

Notizie recenti

Di Sophia Markoulakis
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da San Francisco

I mesi autunnali che coincidono con la vendemmia della Valle di Sonoma portano turisti e amanti del vino da tutto il mondo a visitare la zona. Ma dopo che il flusso di turisti si è ritirato alle loro routine e gli enofili sono tornati alle loro cantine, un tipo relativamente nuovo di visitatore sta facendo un viaggio nella zona durante l'inverno ed esplorando la sua fiorente industria dell'olio d'oliva.

La contea di Sonoma ha più produttori di olio d'oliva di qualsiasi altra contea nello stato della California; e questo "la raccolta "fuori stagione" crea l'occasione perfetta per generare interesse pubblico e stimolare gli affari nella valle di Sonoma durante questo
periodo dell'anno tradizionalmente assonnato. La stagione delle olive della Sonoma Valley riunisce produttori di olio d'oliva, ristoranti e autorità locali per l'olio d'oliva e d'oliva per ospitare eventi speciali, degustazioni e conferenze per locali e visitatori durante i mesi invernali da dicembre a febbraio di ogni anno.

Wendy Peterson, direttore esecutivo del Sonoma Valley Visitors Bureau, afferma: "Il nostro obiettivo era sviluppare una promozione invernale che fosse autentica. Le olive fanno parte della Sonoma Valley ". Peterson afferma che la coltivazione di olive nella Sonoma Valley è possibile per i proprietari di case e le aziende non alimentari e vinicole. "Anche un'azienda di antiquariato come Sonoma County Antiques ha un piccolo uliveto davanti al negozio e spera nel loro primo raccolto ufficiale l'anno prossimo ", afferma Peterson. Con The Olive Press letteralmente lungo la strada, coltivare e spremere il proprio olio d'oliva non è solo possibile ma anche conveniente.

Diverse cantine della Sonoma Valley stanno designando porzioni delle loro proprietà per coltivare olive per l'olio d'oliva. Come piante da accompagnamento naturali, viti e ulivi hanno stagioni opposte. Alcune cantine come Azienda vinicola della famiglia Benziger piantato ulivi in ​​tutto il loro vigneto per offrire biodiversità alla loro terra.

L'utilizzo di strutture, lavoro interno e personale della sala di degustazione durante la bassa stagione ha un senso economico per le cantine che mantengono la loro attività e le sale di degustazione operative tutto l'anno. Cantine come BR Cohn e Benziger potrebbe incorporare il costo della produzione di olio d'oliva come parte del loro modello di business, ma non aspettarsi necessariamente un profitto dall'olio d'oliva. "Secondo me, la motivazione per la maggior parte delle cantine è che si tratta di un'ulteriore espansione della loro esperienza agricola ", afferma Peterson.

Oltre alla degustazione di olio d'oliva in diverse cantine partecipanti tra cui BR Cohn e Vigneti familiari Jacuzzi Jacuzzi, che condivide le sue strutture con The Olive Press e laboratori di salatura delle olive, c'è una grande festa a più portate che si svolge a Scuola di cucina di Ramekins ed Event Center. Il Festa della Cena delle Olive riunisce gli amanti dell'olio d'oliva e dell'olio d'oliva con chef locali e produttori di olio d'oliva. La line-up di quest'anno comprende chef dell'Estate, El Dorado Kitchen e The Lodge.

La seguente ricetta proviene da una passata cena del banchetto delle olive, per gentile concessione di Mary Karlin, chef-istruttrice della Ramekins Culinary School di Sonoma.

Per visualizzare i prossimi eventi del Sonoma Olive Festival, visitare Festival delle olive della contea di Sonoma.

Mousse di tonno e carciofi verde oliva su Chevre Crostini
Fa circa 4 tazze

8 once di olive verdi (in salamoia), sciacquate, snocciolate e tritate
1-6 oz lattina di tonno italiano importato, confezionato in olio d'oliva, a pezzi
8 once di cuori di carciofo non conditi, drenati e tritati grossolanamente
1 cucchiaio di capperi sotto sale, sciacquati e asciugati
4 spicchi d'aglio arrostiti, tritati
2 cucchiai di foglie di prezzemolo italiano, tritate
1 / 2 tazza o così fruttato di olio d'oliva
2 cucchiai di scorza di limone
succo di mezzo limone
sale kosher a piacere
pepe bianco macinato finemente
1/4 tazza di erba cipollina tritata finemente per guarnire

In una piccola ciotola mescolate insieme le olive, i pezzi di tonno e l'olio, i carciofi, i capperi e l'aglio. Aggiungere il prezzemolo, 1/4 dell'olio d'oliva, la scorza di limone e il succo di limone. Mischiare insieme. Mettere il composto in una ciotola di un robot da cucina e frullare per unire. Quindi lavorare fino a che liscio per creare la consistenza della mousse desiderata. Aggiungere il resto dell'olio d'oliva (se necessario) e sale kosher e pepe bianco a piacere. Mettere da parte per almeno 30 minuti affinché i sapori si uniscano.

Dollop o pipa su crostini baguette Fench spalmati con chevre. Cospargere con erba cipollina tritata come guarnizione. La mousse può essere conservata in frigorifero fino a una settimana.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti