`L'``effetto farfalla '' nell'industria dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

L '"effetto farfalla" nell'industria dell'olio d'oliva

Ottobre 19, 2012
Costas Vasilopoulos

Notizie recenti

La teoria del caos afferma che un evento minore come una farfalla che sbatte le ali potrebbe causare cambiamenti inaspettati nel sistema più ampio in cui vive la farfalla e influenzare il tempo in un punto distante creando un piccolo tornado.

Proprio come gli economisti dovrebbero aggiungere un tocco di caos nelle loro sfuggenti teorie di sviluppo economico e prosperità, l'industria dell'olio d'oliva deve affrontare situazioni simili di vari effetti farfalla che inducono un modello a volte caotico nel settore.

La costruzione di un lussuoso complesso alberghiero nel sud della Grecia ha generato nuove leggi per tutto il territorio nazionale che vieta lo smaltimento in mare dei residui liquidi dei frantoi.

Per quanto vantaggioso per l'ambiente a prima vista, costringe i proprietari del frantoio a passare alla moderna modalità di funzionamento a due fasi o ad altri costosi metodi di smaltimento dei rifiuti, senza alcuna pianificazione o guida centrale o fondi di sostegno. Le conseguenze a lungo termine potrebbero essere davvero caotiche, soprattutto se persistono le attuali condizioni di instabilità.

La siccità estiva in Spagna ha significato una resa petrolifera limitata e un aumento dei prezzi in Europa e oltre, ma poi improvvisamente è piovuto cani e gatti in Andalusia ei prezzi sono scesi con una pioggia sufficiente a sostenere una maggiore produzione di petrolio. Ma poi le piogge torrenziali hanno danneggiato gli alberi e spazzato via le drupe di olivo riducendone la resa. 

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Quale sarà? Produttori, operatori di marketing e consumatori di tutto il mondo non sanno se aspettarsi un tornado o il sole, poiché la Spagna è il più grande produttore di olio d'oliva e, insieme all'Italia, controlla e influenza il mercato globale dell'olio d'oliva.

Le automobili convenzionali alimentate a gas e diesel sono presumibilmente un fattore di accelerazione del cambiamento climatico, e quindi un'auto a biocarburante è considerata un'alternativa rispettosa dell'ambiente. Ma le auto a biocarburanti hanno bisogno di biocarburanti e questo ha creato una lotta senza precedenti per monocolture, che a loro volta hanno ridotto la terra disponibile per la coltivazione di altri prodotti.

E la maggior parte dei raccolti di piante produttrici di olio di semi (come il girasole e la soia) vengono sequestrati per produrre biodiesel. Ciò porta a una reazione a catena dei prezzi in aumento: meno olio di semi sul mercato significa prezzi più alti, quindi i consumatori di tutto il mondo si rivolgeranno all'olio d'oliva che, a sua volta, vede i prezzi salire con la domanda.

Per quanto questo suoni per i produttori di olio d'oliva, un imminente aumento del prezzo di altri prodotti alimentari a causa delle monocolture è inevitabile. I consumatori dovranno confrontarsi con una tendenza inflazionistica dei prezzi e ridurre le loro spese e acquistare meno olio d'oliva, tra gli altri. Tali fenomeni caotici sono molto difficili da comprendere e prevedere.

Intervento umano o meno, gli effetti a farfalla indicano che l'industria dell'olio d'oliva è un sistema globale, interconnesso e perplesso sensibile al verificarsi di incidenti minori che possono portare a enormi fluttuazioni e destabilizzazione.

Related News

Feedback / suggerimenti