Terze corone 'Monna Oliva' Le migliori olive da tavola italiane

Un centinaio di produttori italiani hanno partecipato alla terza edizione del concorso nazionale per le migliori olive da tavola, "Monna Oliva", tenutasi ad Ascoli Piceno, nelle Marche.

Giu. 3, 2016
Di Ylenia Granitto

Notizie recenti

Monna Oliva è un concorso unico dedicato alle migliori olive da tavola, organizzato dall'Unione Mediterranea Assaggiatori di Olio UMAO. Cento produttori italiani di alta qualità si sono riuniti con il loro impegno, esperienza e professionalità alla terza edizione della manifestazione che è diventata un prezioso punto di riferimento per il settore e un'occasione per guardare da vicino la produzione nazionale, approfondire tematiche legate alla produzione delle olive da tavola, e trovare nuove strategie di crescita per affrontare mercati sempre più competitivi.

"Il numero di partecipanti è aumentato di anno in anno ”, ha affermato Paola Fioravanti, presidente di UMAO e presidente del comitato scientifico del concorso. "Il successo della manifestazione arriva sia dai produttori, che hanno trovato il modo per promuovere e pubblicizzare i loro prodotti, sia dagli operatori che vogliono conoscerli meglio ”.

"Le olive da tavola, che per un po 'sono state messe da parte e messe in ombra dall'olio d'oliva, hanno progressivamente attirato un interesse maggiore e negli ultimi 25 anni, secondo i dati del Consiglio oleicolo internazionale, il consumo è aumentato del 173% ", ha osservato Fioravanti.

Le olive, infatti, per la loro facilità di utilizzo e le abbondanti varietà a cui corrispondono gusti diversi, continuano a guadagnare popolarità in tutto il mondo: tra il 1991 e il 2016 il consumo è aumentato di 2.8 volte, da poco meno di 1.000.000 di tonnellate a più di 2.650.000. - tonnellate.

Vincitori 2016 Monna Oliva

Monna Oliva ha unito promozione e diffusione della conoscenza delle olive da tavola, strettamente legate alle zone di produzione, per legare ambiente, turismo, consumo e produzione in un appezzamento virtuoso.

I test sono stati condotti a Roma da riconosciuti esperti guidati dal panel leader Ivano Caprioli presso la sede di UMAO, e la cerimonia di premiazione, che viene organizzata ogni anno in una diversa regione italiana, si è svolta il 25 giugno ad Ascoli Piceno (Marche), città natale dell'Ascolana Tenera del Piceno (consumata sia direttamente che farcita e fritta, secondo il disciplinare per la certificazione DOP ottenuta nel 2005).

Il concorso è stato accompagnato da eventi legati alla produzione di olive da tavola, che hanno evidenziato l'eccellenza di un prodotto rispettoso della tradizione ma aperto alle nuove tecnologie per migliorarne la qualità.

"Il prodotto italiano ha raggiunto una qualità così elevata che il consiglio ha dovuto lavorare sodo per trovare i vincitori ”, ha sottolineato Fioravanti. "Tutte le regioni produttrici hanno raggiunto ottimi risultati, come le Marche che hanno ospitato l'evento, la Sicilia, la Sardegna che era stata spesso sul podio, la Puglia e il Lazio con la sua grande Itrana. Mi auguro che questa competizione, una volta stabilizzata sulla produzione italiana, valichi i confini italiani e incontri le olive da tavola provenienti dal bacino del Mediterraneo e dai paesi d'oltremare ”.

Puoi trovare i vincitori e il loro sito web su Sito web di Monna Oliva.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti