`Gli ultrasuoni impediscono all'olio d'oliva di diventare solido nel frigorifero - Olive Oil Times

Gli ultrasuoni impediscono all'olio di oliva di raggiungere il solido nel frigorifero

Gennaio 16, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

L'innocua ma antiestetica cristallizzazione che si verifica quando l'olio d'oliva viene conservato in frigorifero potrebbe essere prevenuta dal trattamento a ultrasuoni, affermano gli scienziati spagnoli.

Stanno cercando un brevetto internazionale per il loro metodo, che include l'applicazione di impulsi ultrasonici di 300 - 350 W all'olio d'oliva in una bottiglia di vetro opaca, idealmente per dieci minuti, quindi rimuovendo l'aria nella bottiglia 'sparging "con un gas inerte come l'argon.

I ricercatori, dell'Universitat de les Illes Balears (UIB), hanno affermato di aver scoperto che l'olio extra vergine di oliva, quindi pretrattato, poteva essere conservato per almeno 16 mesi a 4 - 6 ° C (39.2 - 42.86 ° F), conservandone il fisico - proprietà chimiche e sensoriali, ma con nessuna o poca cristallizzazione.

Veloce e conveniente

Si dice che la tecnologia sia rapida ed economica, utilizzando attrezzature convenienti e disponibili in commercio, e viene offerta in licenza alle aziende impegnate nella produzione e nel confezionamento di olio d'oliva.

Nei test con olio extra vergine di oliva empeltre dell'isola di Maiorca con un grado iniziale di acidità di 0.7 gli scienziati hanno scoperto che mantenerlo a 0 - 8 ° C (32 - 46.4 ° F) era ottimale per la sua conservazione. "I risultati mostrano che il periodo di conservazione di questo olio in particolare, quello che per la sua acidità è molto vicino alla perdita della categoria extravergine, passa da 6 mesi a 12 mesi ".

Tuttavia, senza trattamento, la conservazione a basse temperature provoca chiazze poco attraenti nell'olio a causa della cristallizzazione dei suoi acidi grassi, principalmente acido oleico.

Ultrasuono "non danneggia "la qualità dell'olio

Gli esperimenti hanno scoperto che il trattamento ad ultrasuoni non ha influenzato i principali indicatori fisici e chimici della qualità dell'olio extra vergine di oliva e ha evitato o ridotto significativamente il problema della cristallizzazione.

"Il pretrattamento con impulsi ultrasonici e la conservazione dell'olio in condizioni ottimali può essere un buon metodo di conservazione, perché oltre a mantenere le qualità fisico-chimiche e organolettiche dell'olio, l'olio può essere mantenuto allo stato liquido più a lungo a temperatura di frigorifero perché un problema comune con oli mantenuti a bassa temperatura si evita la cristallizzazione del materiale grasso ”, afferma la domanda di brevetto.

Secondo un sito web dell'UIB, il metodo può essere utilizzato per la conservazione di oli extravergine di oliva di tutte le varietà e soprattutto quelli con un alto grado di acidità. Non è stato testato con contenitori di plastica "a causa della facilità di trasferimento dei componenti del contenitore al suo contenuto durante il processo. "



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti