`Il CIO e le Nazioni Unite collaborano per far riconoscere l'oliva come specie prioritaria - Olive Oil Times

IOC, ONU collaborano per far riconoscere Olive come specie prioritarie

Aprile 21, 2020
Lisa Anderson

Notizie recenti

Il riconoscimento dell'olivo come specie prioritaria è tra gli obiettivi del Consiglio oleicolo internazionale (IOC) e l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) nei prossimi anni.

Il CIO ha condiviso questa e altre strategie e obiettivi per la rete CIO-FAO, che includono la pubblicazione di un catalogo dei principali varietà di olive nel 2022, nel loro ultima newsletter.

Il CIO sta lavorando a distanza a causa della chiusura temporanea della sua sede a Madrid durante Blocco nazionale della Spagna per frenare COVID-19.

Dal 1994, il CIO ha supportato più di 20 paesi nella creazione di banche del germoplasma, che garantiscono la sicurezza alimentare preservando numerose specie di olivo diverse. Inoltre, il CIO ha contribuito allo sviluppo di tre banche internazionali del germoplasma a Córdoba, Marrakesh e Izmir.

Il CIO ha anche affermato che assicurerà che il materiale vegetale iniziale sano sia depositato nelle banche del germoplasma. Il Cultivar di oliva vera e sana Il progetto (THOC) è stato precedentemente sviluppato dal CIO per iniziare a lavorare verso questo obiettivo.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Un altro obiettivo del CIO è l'autenticazione e l'igiene di tutto il materiale bancario, utilizzando il protocollo proposto al seminario dello scorso anno per la loro rete di banche del germoplasma a Córdoba.

Il Consiglio ha lavorato alla promozione di un sistema di certificazione per garantire l'autenticità delle varietà e il materiale esente da agenti patogeni elencati nelle direttive della Procura europea (EPPO).

Il CIO terrà seminari annuali per raggiungere questi obiettivi, iniziando con uno a Marrakesh entro la fine dell'anno.


Related News

Feedback / suggerimenti