La siccità improbabile di influenzare la resa, dire alcuni produttori greci

Le condizioni di siccità negli ultimi sei mesi in Grecia hanno creato ansia nel settore dell'olio d'oliva per la resa in questa stagione. I produttori stanno segnalando, tuttavia, che la loro produzione potrebbe essere migliore del previsto.

Novembre 8, 2017
Di Costas Vasilopoulos

Notizie recenti

In Grecia, le continue condizioni climatiche secche degli ultimi sei mesi hanno minacciato di martellare la produzione di olio d'oliva della stagione.

Gli oliveti irrigati non sono così colpiti, ma la maggior parte degli oliveti nel paese non è irrigata e soggetta a bassa resa a causa di condizioni di siccità prolungate. Le docce a fine ottobre in diverse aree non avrebbero dovuto aggiungere più succo di frutta alle olive.

C'è molto clamore sulla siccità, ma non mi aspetto alcun danno serio in arrivo.- Ilias Zourtsanos, Messinia occidentale

Olive Oil Times contattato i produttori di olio d'oliva e i proprietari di frantoi in diverse regioni del paese per chiedere informazioni sulle loro proiezioni e speranze per la stagione. Le loro risposte hanno indicato che la situazione potrebbe essere migliore di quanto inizialmente previsto, a seconda dell'area specifica e del suo microclima.
Vedi anche: Copertura completa della raccolta delle olive 2017
'Peza Union 'a Creta vicino a Heraklion è una cooperativa di produttori di olio e vino dove ogni anno vengono lavorate da 5,000 a 6,000 tonnellate di olive nei due frantoi dell'Unione. Il loro portavoce Anestis Vasileiadis ha detto a OOT: "La resa di olio d'oliva di quest'anno dovrebbe diminuire, ma non a causa della siccità; è più dovuto al ciclo produttivo degli ulivi che permette agli alberi di essere produttivi solo ogni due anni. Il clima secco è qualcosa a cui siamo abituati, poiché tradizionalmente la nostra zona non riceve molta pioggia ”.

Il frantoio di Kasimatis Bros risiede a Kastella, nell'Eubea centrale. "Nonostante la siccità, mi aspetto che la quantità di olio d'oliva sia la stessa dell'anno scorso. Ma mi aspetto anche che il sapore dell'olio sia amaro a causa della siccità ”, ci hanno detto.

Soggiornando in Eubea, i fratelli Papanastasiou possiedono un frantoio vicino a Istiaia, nella parte settentrionale dell'isola. Dimitris Papanastasiou ha commentato che: "La siccità ha sospeso la raccolta perché i produttori aspettano che i frutti delle olive maturino, ma non vedo una riduzione della produzione. Mi aspetto piuttosto un aumento della resa dal 40 al 50 percento rispetto allo scorso anno e mi aspetto anche di ottenere un olio di eccellente qualità poiché i frutti hanno avuto un'infezione minima della mosca dell'olivo in questa stagione. "


© Olive Oil Times | Fonte dei dati: Consiglio oleicolo internazionale


L'isola di Lesvos è ben nota per il suo caratteristico olio d'oliva. Apostolos Mavrikos possiede un mulino a Pamfyla, a nord della capitale di Mitilene. "La siccità nella nostra zona è stata senza precedenti. Mi aspetto che la produzione di olio d'oliva venga ridotta del 20% rispetto allo scorso anno ", ha detto Mavrikos a OOT.

Afentoulis Bros è un frantoio a Calcidica, nel nord della Grecia. Il suo proprietario ha riferito che "il clima secco non ha danneggiato gli ulivi della nostra zona. La raccolta è già iniziata e mi aspetto un forte aumento della resa in petrolio rispetto allo scorso anno ".

Spyros Kirkinezos gestisce un frantoio vicino a Messolongi, 50 km a nord di Patrasso. La situazione non sembra promettente: "Vedo un taglio nella produzione di petrolio del 30 per cento rispetto allo scorso anno. Le persone sono frustrate e non vogliono raccogliere le olive finché non piove. Ma qualsiasi pioggia ora non porterà più petrolio; è solo che non avrà un sapore così amaro ", ha detto Kirkinezos.

Spostandosi a sud, il frantoio Ilias Zourtsanos and Co. risiede appena fuori dalla città di Kyparissia, nella parte occidentale della Messinia. Zourtsanos ha commentato, "Mi aspetto che la produzione di petrolio si riduca solo del 10% rispetto alla scorsa stagione. C'è molto clamore sulla siccità, ma non mi aspetto alcun danno serio in arrivo. Prevedo inoltre che l'olio d'oliva della stagione in corso nel nostro territorio sarà di qualità squisita poiché non abbiamo avuto attività di mosca delle olive durante l'estate ".

Nella vicina regione della Lakonia la famiglia Cheliotis lavora con olio d'oliva da oltre 50 anni. La famiglia ha i suoi oliveti e un impianto di confezionamento di olio d'oliva vicino a Sparta. "Nonostante il fatto che non abbia piovuto negli ultimi mesi, gli ulivi in ​​Lakonia sono rimasti illesi e ci aspettiamo un aumento della produzione di petrolio del 30% rispetto allo scorso anno ", ci hanno detto. "Si prevede che l'intera regione lacustre fornirà oltre 25,000 tonnellate di olio d'oliva ".

La siccità avrà sicuramente il suo pedaggio in alcune zone della Grecia per quanto riguarda la resa dell'olio d'oliva, ma lascerà inalterati altri territori. Inoltre, ci sono casi in cui più petrolio viene fuori nonostante il clima secco, come nelle regioni di Lakonia, Calcidica ed Eubea. Resta da vedere quale sarà il raccolto totale di olio d'oliva in Grecia quando l'attuale stagione della raccolta finirà probabilmente entro la fine di gennaio 2018.





Related News

Feedback / suggerimenti