Europa

La Commissione europea chiede feedback sulle regole di etichettatura

Agli attori del settore dell'olio d'oliva e ai consumatori è stato chiesto di fornire un feedback sugli emendamenti proposti alle norme dell'UE sull'etichettatura dell'olio d'oliva.

Marzo 27, 2018
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Alla luce delle proposte di modifica di un regolamento che copre i requisiti per talune indicazioni facoltative sul etichettatura dell'olio d'oliva, la direzione generale della Commissione europea per l'agricoltura e lo sviluppo rurale ha richiesto feedback alle parti interessate tramite un sito Web dedicato.

In particolare, il progetto di regolamento delegato affronta due chiarificazioni principali coperte dall'articolo 5 del regolamento (UE) n. 29/2012 sulle norme di commercializzazione dell'olio d'oliva. Uno riguarda l'etichettatura del valore di alcuni parametri fisico-chimici nel caso in cui l'acidità sia menzionata sull'etichetta e l'altro determina a quali condizioni deve essere menzionata l'anno di raccolta.

Per quanto riguarda il primo, ai sensi della normativa vigente, il valore dei parametri fisico-chimici come il valore di perossido, il contenuto di cera e l'assorbimento dei raggi ultravioletti devono essere inclusi solo se l'acidità è indicata sull'etichetta. La modifica proposta specifica che questi parametri devono corrispondere a "data di durata minima "o, in altre parole, il "data di scadenza ”. Il motivo addotto è che tali parametri cambiano spesso dopo l'imbottigliamento e che i consumatori non devono essere indotti in errore.

Venendo al secondo chiarimento, vale a dire a quali condizioni il raccolto dovrebbe essere menzionato, l'Italia ha formulato un suggerimento per consentire agli Stati membri dell'UE di decidere se rendere obbligatoria l'etichettatura dell'anno di raccolta. Ciò riguarderebbe l'olio extra vergine di oliva e vergine prodotto sul territorio del paese e destinato al mercato interno.

Ai sensi dell'attuale regolamento, l'elenco dell'anno di raccolta sull'etichetta degli oli extra vergini e di oliva è facoltativo se l'olio contenuto nella bottiglia proviene da un singolo raccolto.

pubblicità

Le regole di etichettatura dell'UE sono progettate per consentire ai consumatori di disporre di informazioni corrette e complete sui prodotti alimentari che acquistano, compresi il contenuto e la composizione.

La bozza del testo è disponibile in inglese qui.

Coloro che sono interessati a fornire il loro feedback possono farlo fino alla fine di marzo 2018 tramite questo Pagina web della Commissione europea.

Il feedback può essere fornito in forma anonima o con un nome personale o quello di un'organizzazione. I commenti ricevuti sono visibili sul sito Web - finora ci sono pochissimi commenti.

Una volta adottato, il nuovo atto includerà una panoramica del feedback ricevuto e di come ha contribuito all'atto rivisto.





Related News