`Il consiglio oleicolo cerca un nuovo leader - Olive Oil Times

Olive Council cerca un nuovo leader

Giu. 2, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

Il Consiglio oleicolo internazionale (CIO) ha annunciato oggi sul suo sito Web di aver avviato la ricerca di un nuovo direttore esecutivo.

Settembre 30, 2015 è stato annunciato come termine ultimo per la presentazione delle domande.

Il direttore esecutivo funge da direttore amministrativo del CIO ed è responsabile della sua amministrazione e gestione quotidiana. L'attuale direttore esecutivo è il francese Jean-Louis Barjol, che ricopre questa posizione dal 1 ° gennaio 2011 e il cui contratto scadrà il 31 dicembre 2015, per un mandato di cinque anni.

Con sede a Madrid, il CIO è un'organizzazione intergovernativa che opera nel settore dell'olio d'oliva con il mandato di amministrare l'Accordo internazionale sull'olio d'oliva e le olive da tavola firmato nel 2005 sotto gli auspici della Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD ). Il progetto di testo del nuovo accordo in sostituzione di quello attuale lo era approvato dai membri a Madrid il mese scorso e servirà come base per i negoziati in una conferenza delle Nazioni Unite a Ginevra nell'ottobre 2015. Il nuovo accordo dovrebbe entrare in vigore il 1 ° gennaio 2017 e scadere alla fine del 2026.

Barjol, raggiunto oggi in Giappone, dove il CIO sta lanciando a nuova campagna promozionale, ha dichiarato che intende sfruttare al massimo il tempo rimanente presso l'agenzia intergovernativa. "Non vedo l'ora di spianare la strada al futuro del CIO con il nuovo accordo a beneficio dell'istituzione e dei suoi membri, compresi i possibili nuovi membri grazie alla nuova formulazione del progetto di accordo ", ha affermato.

I candidati alla carica di direttore esecutivo devono essere cittadini di un paese membro del CIO e parlare correntemente almeno una delle lingue ufficiali del CIO: arabo, inglese, francese, italiano o spagnolo. Ciascun paese membro può nominare fino a tre candidati entro il 1 ° ottobre 2015. Verrà istituito un comitato di selezione composto dai rappresentanti di ciascun paese membro e assistito da un consulente esterno.

I paesi membri del CIO comprendono attualmente: Albania, Algeria, Argentina, Egitto, Unione Europea, Iran, Iraq, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Montenegro, Siria, Tunisia, Turchia e Uruguay.

L'avviso di posto vacante è disponibile sul Sito web IOC.

Nessuna delle cinque maggiori economie del mondo è membro del CIO. Barjol, un ex professionista dell'industria dello zucchero, ha fatto dell'adesione agli Stati Uniti un obiettivo chiave del suo mandato, ma gli Stati Uniti hanno affermato di non avere intenzione di unirsi all'organizzazione intergovernativa.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti