`Migliaia di persone protestano contro i prezzi bassi dell'olio d'oliva a Siviglia - Olive Oil Times

Migliaia protestano i prezzi bassi dell'olio d'oliva a Siviglia

Giu. 11, 2019
Daniel Dawson

Notizie recenti

Migliaia di olivicoltori andalusi e dei loro sostenitori hanno marciato martedì contro il Palazzo di San Telmo, sede del presidente della comunità autonoma, per protestare contro i bassi prezzi dell'olio d'oliva.

La marcia è stata organizzata dall'Unione dei piccoli agricoltori e allevatori (UPA) e dal Coordinatore delle organizzazioni per l'agricoltura e l'allevamento (COAG), entrambi chiedono varie misure per aiutare gli olivicoltori e i produttori di olio. 

Tra queste misure c'è la possibilità per i produttori di autoregolarsi e un'applicazione più rigorosa dei controlli di qualità ai confini extra-europei. 

Nonostante un recente aumento del prezzo, l'olio d'oliva viene ancora venduto molto al di sotto del valore di mercato. Secondo Poolred, un'organizzazione indipendente che tiene traccia dei prezzi dell'olio d'oliva, vergine e lampante i prezzi dell'olio d'oliva sono aumentati di sette centesimi la scorsa settimana per raggiungere rispettivamente € 2.119 ($ 2.380) per chilogrammo e € 2.061 ($ 2.310). Tuttavia, i prezzi dell'olio extra vergine di oliva sono rimasti costanti a € 2.242 ($ 2.510).

Miguel Lopez, segretario generale del COAG Andalusia, ha affermato che i prezzi dovrebbero essere superiori a € 3.00 ($ 3.36) al chilogrammo.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Miguel Cobos, segretario generale dell'UPA Andalusia, ha accusato speculatori e gruppi di interesse speciali per aver danneggiato i prezzi dell'olio d'oliva. Ha detto che probabilmente le proteste continueranno fino a quando i prezzi non saranno risaliti. 

"Non vogliamo più parole, vogliamo fatti che risolvano il problema ", ha detto Cobos. 

Un raduno simile è previsto per settembre a Madrid, a meno che gli olivicoltori ei produttori di petrolio non sentano che le loro voci sono state ascoltate, secondo gli organizzatori della manifestazione. Non escludono nemmeno di protestare a Bruxelles se la situazione non inizia a migliorare.





Related News