Europa

Il più grande produttore di olio d'oliva del mondo si impegna a "Standard e trasparenza più elevati"

Dopo il recente giudizio dell'Autorità Antitrust italiana, il produttore di Bertolli, Carapelli e Carbonell ha lanciato una campagna promettendo ai consumatori un impegno per una migliore qualità.

Giu. 6, 2016
Di Ylenia Granitto

Notizie recenti

Dopo il giudizio a giugno che ha inflitto una sanzione di € 300.000 per pratiche commerciali sleali riguardanti i suoi marchi di olio d'oliva Bertolli, Carapelli e Sasso, Deoleo Italia ha dichiarato che rinnoverà un impegno per la qualità e standard più elevati.

Confermiamo il nostro impegno a collaborare e in modo trasparente con le autorità italiane.- Deoleo Italia

"Prendiamo atto della decisione dell'Autorità antitrust italiana che ha preso in considerazione i nuovi standard e processi di qualità aggiornati della società ", ha dichiarato il più grande produttore mondiale di olio d'oliva in una nota. "Inoltre, confermiamo il nostro impegno a lavorare in modo collaborativo e trasparente con le autorità italiane ".

L'impegno è ora presentato su un dedicato sito web e segue una campagna pubblicitaria sui principali quotidiani italiani, che ha dichiarato che il produttore dei marchi Bertolli, Carapelli, Sasso e Carbonell voleva "rinnovare la promessa di qualità e trasparenza "ai consumatori.

Deoleo ha sottolineato che il suo nuovo team di gestione "si concentra espressamente sull'elevazione degli standard di qualità e trasparenza, al di là degli standard globali del settore ", ed è contemporaneamente "collaborando con l'intero settore per migliorare la produttività dell'industria italiana dell'olio d'oliva e dei marchi italiani nel mondo. ”

Ha sviluppato il Manifesto per la qualità e la trasparenza che istituisce "standard più elevati "per tutti i suoi prodotti extra vergini attraverso sei misure di impegno:

pubblicità
  • La selezione di i migliori oli d'oliva (ancorato a procedure più rigorose per l'accreditamento dei fornitori)
  • Parametri fisico-chimici più restrittivi di quelli richiesti dal diritto dell'UE
  • Miscela esclusiva di oli extra vergine di oliva al 100%
  • Utilizzo di bottiglie verde scuro per aiutare a salvaguardare la qualità del prodotto
  • Etichette migliorate con dettagli completi sui prodotti
  • Tracciabilità per ogni bottiglia di olio extra vergine di oliva

La società ha dichiarato le prime tre misure "fare riferimento alla qualità del prodotto e alle norme sulle materie prime già in vigore nei suoi impianti di produzione alla fine del 2015, mentre le ultime tre misure saranno pienamente attuate per tutti i prodotti a base di olio extra vergine di oliva Deoleo entro la fine del 2016. "

La nota a cui si fa riferimento "esperti indipendenti ", recentemente impiegati dall'azienda per condurre una valutazione globale dei processi interni di qualità, al fine di garantire standard più elevati.

La società ha affermato che le sue procedure di qualità sono tra le più sviluppate nel settore dell'olio d'oliva e coprono l'intero ciclo del prodotto dalla selezione delle materie prime ai prodotti nei negozi.

Insieme al rinnovato impegno, Deoleo ha annunciato la recente nomina di Anna Cane come direttore globale per la qualità e lo sviluppo e Giovanni Sacripante, ex direttore generale di EXPO Milano 2015, direttore generale di Deoleo Italia.

"La qualità e la fiducia dei consumatori nei nostri prodotti sono ciò che apprezziamo di più ", ha affermato la società. "Queste misure sono il culmine dell'impegno costante di Deoleo sia per l'industria che per i consumatori. "


Related News