Gli oli extravergine di oliva italiani DOP e IGP aumentano di valore

Secondo un nuovo rapporto, il valore e il volume degli oli extravergine di oliva con indicazioni geografiche stanno aumentando in tutta Italia. La Puglia e la Toscana fanno da apripista.

Foto per gentile concessione del Consorzio Olio Toscano IGP
Marzo 27, 2020
Di Ylenia Granitto
Foto per gentile concessione del Consorzio Olio Toscano IGP

Notizie recenti

Un nuovo rapporto pubblicato dall'Istituto dei Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (Ismea) e Qualivita mostra che il valore degli oli extravergine di oliva italiani con indicazioni geografiche è costantemente aumentato nell'ultimo decennio.

"L'identità del cibo è sempre più importante per i consumatori globali e interconnessi, che possono contare su una selezione di alimenti provenienti da tutto il mondo ”, ha affermato Raffaele Borriello, direttore generale di Ismea. "Le indicazioni geografiche hanno anticipato le attuali percezioni di qualità, che includono la tracciabilità, la conservazione della biodiversità e la tutela del paesaggio ".

In tutti i settori applicabili - come vino, formaggio, carne e olio d'oliva - prodotti italiani con Denominazione d'origine protetta (DOP o DOP) e Indicatore geografico protetto (IGP o IGP) valgono € 16.2 miliardi ($ 17.5 miliardi).

Il valore di mercato dei soli oli extravergine di oliva DOP e IGP è salito costantemente a 144 milioni di euro (155 milioni di dollari), un aumento del 21% rispetto allo scorso anno. Anche le esportazioni di oli extravergine di oliva DOP e IGP sono aumentate, raggiungendo i 62 milioni di euro (67 milioni di dollari), con un aumento dell'11% rispetto allo stesso periodo.

La Toscana e la Puglia sono state le forze trainanti di queste cifre in aumento e sono ciascuna responsabile di circa € 25 milioni ($ 27 milioni) di produzione DOP e IGP. Sicilia, Liguria e Umbria combinano anche per un totale di 24.1 milioni di euro (26 milioni di dollari) di produzione DOP e IGP.

Insieme al valore crescente degli oli di oliva con indicazioni geografiche, anche i volumi sono aumentati, aumentando del 22 percento.

"I prodotti italiani DOP e IGP hanno un ruolo fondamentale turismo e l'economia dei loro territori ”, ha dichiarato Mauro Rosati, direttore generale di Qualivita. "Sono una forza vincolante nell'esperienza territoriale capace di coinvolgere agricoltura, artigianato, alberghi, ristoranti di qualità e beni culturali e artistici ”.





pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti