`Il secondo più grande rivenditore al mondo vuole essere conosciuto per il suo olio d'oliva - Olive Oil Times

Il secondo più grande rivenditore al mondo vuole essere conosciuto per il suo olio d'oliva

Marzo 11, 2016
Wendy Logan

Notizie recenti

Costco Wholesale Corporation, il più grande club di magazzino per soli membri negli Stati Uniti e il secondo più grande rivenditore al mondo, ha una solida reputazione per le politiche a favore dei lavoratori, incluso un recente annuncio di piani per aumentare il salario minimo dei propri dipendenti.

Potrebbero esserci più motivi per amare l'azienda, non ultima la qualità dei prodotti che riempiono i loro scaffali. Da nessuna parte questo è più evidente che nella categoria dell'olio d'oliva, un'industria piena di contraffazioni e uno particolarmente sospetto come commercializzato da alcuni dei grandi concorrenti di Costco e dalla maggior parte delle catene di supermercati americane.

È una categoria importante e vogliamo essere conosciuti per questo.- Compratore Costco Chad Sokol

In un recente Sul podcast di olio d'oliva, Olive Oil Times editore Curtis Cord ha parlato con l'acquirente di Costco, Chad Sokol, che gestisce le materie prime e l'acquisto di generi alimentari secchi per i magazzini della società in tutta la California del Nord e molti altri in Nevada.

Cord ha iniziato riconoscendo che l'olio extra vergine d'oliva del marchio di casa Costco, Kirkland Signature, riceve costantemente alti voti per la qualità sugli scaffali, test e recensioni sul gusto controllati, e ha chiesto a Sokol delle pratiche di acquisto dei magazzini.

Per tutti i negozi, a livello nazionale e internazionale, Sokol ha affermato: "il nostro olio d'oliva a marchio Kirkland Signature viene acquistato e coordinato fuori dalla nostra sede aziendale ”da un team di acquirenti dedicati all'olio d'oliva. I controlli approfonditi in ogni fase della produzione dell'olio, dal coltivatore al mugnaio, dallo spedizioniere al magazzino, assicurano che il prodotto sia sempre fresco e della massima qualità.

"Testiamo in modo indipendente tutti i prodotti ad ogni livello e facciamo affidamento su audit di terze parti per tutti i prodotti Kirkland Signature. Siamo molto pratici in Costco. Vogliamo assaggiare, toccare, sentire ogni prodotto che vendiamo. Siamo acquirenti contro selettori ", ha detto Sokol, ed è questa dedizione all'integrità di ciò che vendono che è ciò che crede li distingua. "Quello che dice la bottiglia, è meglio che sia. "

Chad Sokol

Dare ulteriore profondità alle offerte di Costco in categorie come l'olio d'oliva è la flessibilità fornita dalla società per gli acquisti regionali e specifici del mercato che portano l'intero processo a un livello superiore. È la capacità di attingere e guardare i dati demografici, trovare piccoli produttori locali e offrire ai membri uno o due prodotti aggiuntivi, di alta qualità, biologici e locali, che distingue le offerte dell'azienda dalla concorrenza.

Sempre più, ha osservato Sokol, ciò che i clienti desiderano nel suo mercato sono articoli di qualità e salutari.

L'azienda, un tempo fortemente dipendente dai produttori italiani per creare la loro Kirkland Signature, si è recentemente espansa nei boschetti della Grecia come risorsa, insieme a quelli di coltivatori come California Olive Ranch.

Sokol ha affermato di credere che mentre il pubblico inizia a diventare ulteriormente istruito sui benefici per la salute e le complessità della categoria dell'olio extravergine di oliva di alta qualità, come lui stesso ha fatto uno studio, la domanda per le cose buone continuerà ad aumentare .

"È una categoria importante ", ha detto a Cord, "e vogliamo essere conosciuti per questo. "

Ascolta l'intervista completa su iTunes, Soundcloud oppure Su Olio Di Oliva sito web.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti