Come l'olio di cocco ha la sua reputazione per essere sano al primo posto

I fanatici del cibo salutare erano in vena dopo che l'olio di cocco fu chiamato dall'American Heart Association per il suo alto contenuto di grassi saturi. Ma in che modo l'olio di cocco si è guadagnato la reputazione di essere sano in primo luogo?

Giu. 10, 2017
Di Anthony Vasquez-Peddie

Notizie recenti

A dichiarazione dall'American Heart Association a giugno, i fanatici dei cibi salutari hanno avuto un bruciore di olio di cocco dalla bocca spalancata per il suo alto contenuto di grassi saturi, che ha dato un colpo al prodotto tropicale altamente propagandato. Ma in che modo esattamente l'olio di cocco si è guadagnato la reputazione di essere sano in primo luogo?

Vedo che la mia ricerca viene citata a sostegno dei benefici per la salute dell'olio di cocco. Lo trovo sempre sorprendente, perché non ho fatto ricerche sull'olio di cocco in sé.- Marie-Pierre St. Onge, Columbia University

L'origine dell'ascesa alla fama dell'olio di cocco si basa in parte su una coppia di studi della professoressa di nutrizione della Columbia University Marie-Pierre St. Onge. I risultati di questa ricerca, pubblicata su 2003, sono spesso citati in articoli che supportano l'uso dell'olio di cocco come opzione alimentare salutare.

"La mia ricerca si è concentrata sull'olio di trigliceridi a catena media ", ha detto St. Onge Olive Oil Times. "Quando mi viene chiesto su quali fonti alimentari si possa trovare, è nelle maggiori quantità di olio di cocco. Si trova anche nell'olio e nel burro di palmisti. Quelli sono acidi grassi specifici che non si trovano nella maggior parte degli oli vegetali, oltre a quelli tropicali. "

Gli studi hanno confrontato l'uso di olio di trigliceridi a catena media e olio d'oliva. Il consumo di olio di trigliceridi a catena media ha comportato una maggiore perdita di peso. Inoltre, non ha aumentato il rischio di malattie cardiovascolari.

C'è solo un problema quando si applicano le ricerche di St. Onge all'uso dell'olio di cocco.

"Questi acidi grassi rappresentano circa il 13-14 percento degli acidi grassi totali presenti nell'olio di cocco. La ricerca che ho fatto è stata con olio al 100% di trigliceridi a catena media ", ha detto. "Quindi quello che abbiamo scoperto è che quando si mangia olio di trigliceridi a catena media a un livello di 20-25 grammi al giorno, i partecipanti hanno perso più peso e non avevano un profilo di rischio di malattie cardiovascolari avverse, almeno in termini di profilo lipidico , livelli di glucosio e insulina, rispetto all'olio d'oliva. "

Nonostante il fatto che durante gli studi sia stato utilizzato un olio su misura, molti hanno sfruttato la ricerca di St. Onge per promuovere l'olio di cocco come una scelta salutare.

"Lo trovo sempre sorprendente, perché non ho fatto ricerche sull'olio di cocco in sé ", ha detto. "Quindi non posso davvero dire se l'olio di cocco stesso avrebbe lo stesso beneficio per la gestione del peso dell'olio di trigliceridi a catena media. "

St. Onge ha sottolineato che la sua ricerca si concentra esclusivamente sull'olio di trigliceridi a catena media e che non vuole che il suo lavoro pubblicato sembri che approvi l'olio di cocco.

"Non voglio far sembrare che penso che l'olio di cocco abbia questo beneficio per la salute a causa delle mie ricerche. So che a volte vedo che la mia ricerca viene citata a sostegno dei benefici per la salute dell'olio di cocco. Non ho fatto ricerche sull'olio di cocco, quindi non posso parlarne agli effetti, ma solo agli acidi grassi specifici che si trovano in grandi quantità nell'olio di cocco. "



Related News

Feedback / suggerimenti