Il giornale dell'American College of Cardiology raccomanda l'olio d'oliva

Un gruppo di medici e ricercatori medici ha sostenuto l'olio d'oliva come cibo salutare per il cuore, sollevando preoccupazioni sulle diete e l'uso di oli di cocco e di palma.

Febbraio 28, 2017
Di Paul Conley

Notizie recenti

Una nuova analisi degli studi sulla nutrizione sostiene che l'olio d'oliva è un sostituto salutare per il cuore del burro, mentre esorta i consumatori a evitare gli oli di cocco e di palma. 

Un gruppo di medici e ricercatori negli Stati Uniti si è proposto di esaminare le prove dietro una serie di affermazioni, mode, diete e tendenze relative alla salute cardiovascolare. Hanno pubblicato i loro risultati nell'ultimo numero di Journal of American College of Cardiology.

La base di prove per l'olio d'oliva è la più completa, con una chiara evidenza di un beneficio nella riduzione del rischio cardiovascolare.- Giornale dell'American College of Cardiology

Il principale tra i risultati è che gli oli come l'oliva e la canola sono più sani dei grassi duri come il burro e la margarina. L'olio extravergine di oliva viene individuato nell'analisi come la scelta più intelligente per il benessere del cuore, date le evidenze accumulate in un gran numero di studi condotti sull'alimento. 

"La base di prove per l'olio d'oliva è la più completa, con prove evidenti di un beneficio riduzione del rischio cardiovascolare", Hanno detto gli scienziati. 

Allo stesso tempo, i ricercatori suggeriscono che i consumatori attenti al peso potrebbero voler usare l'olio d'oliva solo con moderazione, dato che è ricco di calorie. 

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Gli oli di cocco e di palma, al contrario, sono particolarmente preoccupati. L'analisi afferma che i presunti benefici per la salute del cuore di tali oli non sono comprovati e raccomanda ai consumatori di evitare di usarli. 

"C'è una grande quantità di disinformazione sulle mode nutrizionali ", ha detto in un comunicato stampa Andrew Freeman, direttore della prevenzione cardiovascolare e del benessere nella divisione di cardiologia presso il National Jewish Health di Denver e autore principale dell'articolo. "Tuttavia, ci sono una serie di modelli dietetici che hanno chiaramente dimostrato di ridurre il rischio di molte malattie croniche, inclusa la malattia coronarica ". 

L'analisi supporta una dieta prevalentemente a base vegetale, rilevando che le prove suggeriscono che il consumo di frutta e verdure a foglia verde promuove la salute del cuore. Ma i ricercatori hanno avvertito che i pazienti che usano fluidificanti del sangue dovrebbero consultare un medico per determinare quale quantità di verdure a foglia è la migliore per loro. (Gli alti livelli di vitamina K in queste verdure possono influenzare la coagulazione del sangue.) 

Gli scienziati osservano che una serie di mode per la salute come succhi di frutta, cibo senza glutine e farmaci a base di erbe non hanno dimostrato di offrire benefici cardiovascolari. 

"Una quantità generosa di frutta e verdura, una quantità moderata di cereali integrali e noci, integrata con le tue fonti proteiche preferite di legumi, pesce, pollame e carni magre, è un piano alimentare sano e intelligente ", Michael Miller, professore presso la University of Maryland School of Medicine, e un coautore della recensione, ha detto in un'intervista con il Il Washington Post.

L'American College of Cardiology, composto da 52,000 membri, afferma che il Journal of the American College of Cardiology è la rivista cardiovascolare più letta al mondo.



Related News

Feedback / suggerimenti