`Blight continua a minacciare gli oliveti in Italia - Olive Oil Times

Blight continua a minacciare le olive in Italia

Agosto 25, 2014
Chris Lindahl

Notizie recenti

Lo spittlebug di prato è tra i parassiti che trasmettono i batteri della xylella fastidiosa in Italia (Foto: NC State Parks).

Prima siccità, ora rovina. La diffusa infezione batterica ha già distrutto migliaia di ulivi in ​​tutta la regione Puglia, con numeri che si prevedono solo in forte aumento, aumentando gli effetti economici della siccità in Spagna e California.

Il batterio trasmesso dagli insetti xylella fastidiosa ha infettato alberi in 74,000 acri in Puglia, che costituisce l'Italia "tallone "nel sud. 11 milioni di tonnellate di olive vengono prodotte ogni anno nella regione, pari a 1/3 della coltura nazionale, rendendola la più importante regione di produzione di olio d'oliva in Italia.

Gli agricoltori hanno fatto ricorso a bruciare i loro alberi - alcuni dei quali hanno quasi 500 anni - nel tentativo di arginare la diffusione dell'infezione. Molti lo temono prezzi dell'olio d'oliva in posti come gli Stati Uniti, dove il petrolio di produzione italiana ha una quota di mercato del 51%, salirà alle stelle sulla scia della crisi.

"I prezzi aumenteranno dal 30 al 40 percento perché ci saranno meno olive e quindi meno olio prodotto ", ha detto ad Agence France-Press Raffaele Piano, un olivicoltore pugliese.

La sola perdita di alberi è costata alla regione € 250 milioni ($ 330 milioni). Mentre gli effetti economici della piaga continuano a crescere, i funzionari hanno redatto piani per gestire la diffusione della malattia.

"La malattia continua a diffondersi grazie alle temperature estive e dobbiamo prendere le giuste misure ”, Angelo Corsetti, portavoce dell'Associazione Agricola Nazionale Coldiretti. "Ci sarà un vero e proprio cordone sanitario di 8,000 ettari dove sarà obbligatorio distruggere gli alberi ”, ha detto.

La zona cuscinetto larga un miglio si estenderà dalla costa adriatica ad est fino alla costa ionica ad ovest nel tentativo di contenere la peronospora, che fa seccare gli alberi e dare frutti. All'interno dell'area, l'erba verrà tagliata e i pesticidi spruzzati per controllare la popolazione di insetti che trasporta i batteri. Gli alberi 800,000 esistono all'interno dell'area da cordonare, con una metà infetta stimata a questo punto.

Un decreto di emergenza che fornisce € 3.5 milioni ($ 4.6 milioni) di fondi e ordini per gli agricoltori e i funzionari di agire è previsto per entrare in agosto 27. Alcuni criticano il ritardo nell'azione, sottolineando il fatto che la crisi è emersa mentre molti italiani erano in vacanza di un mese durante il mese di agosto.

"Xylella non va in vacanza ", ha dichiarato Gianni Cantele di Coldiretti, l'organizzazione agricola nazionale.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti