` Boundary Bend, leader australiano innovativo dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Boundary Bend, leader australiano di olio d'oliva innovativo

Dicembre 31, 2010
Penelope Barker

Notizie recenti

In poco più di dieci anni, co-fondatori Rob McGavin e Paul Riordan e il loro team di Boundary Bend Limited hanno creato la più grande azienda australiana di olio d'oliva. "Ma diamine abbiamo avuto delle difficoltà ", afferma McGavin. "È solo difficile. E direi che il 95% delle persone che escono e piantano un uliveto - anche se fanno parte del settore - fanno davvero fatica, perché è molto, molto difficile farle produrre costantemente - per ottenere la giusta impollinazione, nutrizione, acqua, lavorazione, logistica a destra, in modo da avere un EVOO di eccellente qualità dall'altra parte a un prezzo competitivo ".

L'esperto di olio d'oliva, il dottor Richard Gawel, è completo nel suo elogio per gli sforzi di Boundary Bend e per i contributi significativi al settore nel suo complesso. "Sono un'azienda veramente integrata verticalmente, dall'asilo nido al marketing ", afferma Dottor Gawel. "Contribuiscono in modo significativo alla conoscenza della ricerca sull'olio d'oliva e molti dei loro risultati sono disponibili al pubblico e rilevanti per i produttori sia in Australia che altrove. Hanno condotto ricerche su una vasta gamma di argomenti come agenti distaccanti della frutta, danni da gelo, raccolta meccanica e coadiuvanti tecnologici per citarne solo alcuni e il loro laboratorio ha anche lavorato per verificare la validità di nuovi test che aiutano a identificare ciò che considero il flagello dell'industria: la presenza dell'olio vecchio nelle miscele. Ancora più importante, attraverso il loro Proprietà di Cobram marchio, hanno contribuito a mettere EVOO di alta qualità a prezzi accessibili sugli scaffali dei supermercati australiani ".

Il dott. Gawel sottolinea inoltre che gli esperti tecnici dell'azienda, Leandro Ravetti e Pablo Canamasas, sono attivi nel diffondere i loro risultati nel settore e contribuiscono con il loro tempo ad altre questioni del settore, come lo sviluppo di standard moderni e pertinenti per aiutare i consumatori a comprendere meglio la differenza tra i gradi di olio d'oliva.

"Dal punto di vista del marketing ", aggiunge il Dr. Gawel, "Boundary Bend è stato attivo nel lavorare alla creazione e alla promozione di due livelli di EVOO: una linea di supermercati e una linea di specialità a base varietale, e sono diventati forse il marchio EVOO più immediatamente riconosciuto in Australia. Come azienda, sono stati a lungo sostenitori del Associazione delle olive australiane, entrambi nel fornire
competenza e supporto alla ricerca. "

Oggi, Boundary Bend Limited gestisce oltre $ AU250 milioni (USD 254 milioni) in attività olivicole e, con 2.5 milioni di ulivi sotto il suo controllo, è il più grande proprietario / gestore di uliveti in Australia e uno dei più grandi al mondo.

Nelle ultime sei stagioni, BBL ha guidato la dinamica ed emergente industria dell'olio d'oliva in Australia. La società è stata la prima e unica coltivatrice in Australia a produrre e trattare oltre 40,000 tonnellate di frutta in una stagione. E con meno del 18 percento di tutti gli ulivi piantati in Australia, gli oliveti BBL hanno prodotto circa la metà dell'olio d'oliva australiano negli ultimi quattro anni.

La produzione di frutta ottenuta da BBL è significativamente più alta del mondo e delle medie australiane. Le rese medie di olio per ettaro sono diverse volte (da 370 percento a 1,500 percento) superiori a quelle delle regioni tradizionali e principali di produzione di Spagna, Italia, Grecia, Turchia e Tunisia.

"Gli impianti di trasformazione all'avanguardia di BBL nel nord del Victoria, con una capacità di oltre 1,700 tonnellate al giorno, non sono solo i più grandi impianti di lavorazione dell'emisfero meridionale, ma anche i più efficienti e di qualità, "afferma Leandro Ravetti, direttore esecutivo e tecnico. "Questi impianti di lavorazione sono in grado di raggiungere non solo i costi di lavorazione più bassi in Australia e compatibili con i costi di lavorazione in qualsiasi altra area del mondo, ma presentano anche alcune delle più alte efficienze di estrazione, con una media di oltre l'89% di efficienza di estrazione nel passato quattro stagioni."

Negli ultimi otto anni, BBL ha prodotto quantità crescenti di olio d'oliva mantenendo standard di qualità estremamente elevati. A testimonianza di ciò, solo negli ultimi due anni gli oli BBL hanno vinto quattro premi Best in Show (incluso il miglior olio in Australia in 2009), le medaglie d'oro 22, le medaglie d'argento 41 e le medaglie di bronzo 45, rendendoli gli oli più premiati nella Industria australiana dell'olio d'oliva.

"Penso che l'Australia sia fondamentale per il futuro dell'industria dell'olio d'oliva ", afferma Rob McGavin. "Ci saranno alcuni importanti progressi nell'emisfero australe nei prossimi 10 anni per quanto riguarda la nostra posizione nel mercato mondiale. ”Con l'impegno di Boundary Bend ad abbracciare nuove tecnologie, sfidare le convenzioni e sperimentare nuove idee, la società è sicura essere strumentali in questi prossimi eventi.

Related News

Feedback / suggerimenti