`Filippo Berio collabora con il Consiglio italiano delle ricerche per combattere Xylella - Olive Oil Times

Filippo Berio collabora con il Consiglio di ricerca italiano per la lotta contro Xylella

Aprile 29, 2020
Julie Al-Zoubi

Notizie recenti

Filippo Berio ha annunciato l'intenzione di collaborare con il Consiglio Nazionale delle Ricerche italiano in un progetto di ricerca triennale in cui mirano a migliorare la comprensione della Xylella fastidiosa.

Nell'ambito dell'iniziativa, 70 ettari di oliveto toscano di Filippo Berio situati tra Lucca e Pisa saranno trasformati in un "laboratorio all'aperto. " I piani prevedono la coltivazione di olivi toscani che hanno mostrato una maggiore resistenza alla Xylella rispetto ad altre varietà.

Gli scienziati monitoreranno anche i cimici succhiatori di linfa che sono noti per diffondere la malattia mortale e circondano gli ulivi con una specie di erba che è nota per respingere il cimice. 

I ricercatori determineranno anche i sistemi di gestione del suolo e delle piante più efficaci nel tentativo di migliorare la coltivazione dell'olivo in Italia.

Dal 2013, Xylella fastidiosa ha profanato gli uliveti nella regione italiana della Puglia, si è scatenata in tutto il paese e ha decimato i raccolti in Spagna, Francia, Portogallo e Israele.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Il governo italiano ha affrontato critiche per non aver fatto abbastanza nella lotta contro Xylella sebbene, verso la fine dello scorso anno, Teresa Bellanova, ministro dell'agricoltura italiano, si sia impegnata fondi e risorse per arginare la diffusione della malattia e assistere l'economia nelle regioni più colpite da l'agente patogeno.

Anche se non esiste una cura nota per Xylella, all'inizio di questo mese Olive Oil Times riferito che a nuovo trattamento per gli alberi infetti sembrava essere efficace.



Related News

Feedback / suggerimenti