`Ricercatori spagnoli sviluppano il portatile "naso elettronico"

Mondo

Ricercatori spagnoli sviluppano il portatile "naso elettronico"

Aprile 2, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

I ricercatori spagnoli hanno sviluppato un dispositivo economico e portatile 'naso elettronico ", dicono, ha grandi promesse per l'uso nei test organolettici e nel controllo della qualità degli alimenti.

Sebbene i cosiddetti e-nasi stessi non siano nuovi, il gruppo di ricerca sui sistemi sensoriali dell'Università di Extremadura afferma che il suo sistema riduce i tempi e i costi dei test.

In un recente comunicato stampa, il ricercatore Jesus Lozano ha affermato che il nuovo sistema - che imita il naso umano - non solo potrebbe fornire risultati quantitativi in ​​un minuto, ma è costato dieci volte meno rispetto ai metodi esistenti da impostare.

"Lo svantaggio di questo dispositivo portatile ... è che, come per l'olfatto dei mammiferi, il 'il naso elettronico "deve essere sensibilizzato con campioni noti e più test fa, più accurati sono i risultati", ha affermato.

A parte l'uso nell'analisi delle acque, il sistema sarebbe molto utile per il controllo di qualità nell'industria alimentare, la valutazione delle proprietà organolettiche del vino, la rilevazione di esplosivi e malattie e lo sviluppo di profumi e cosmetici, ha affermato l'università.

pubblicità

Hugo Regojo, direttore generale del gruppo di olio d'oliva di Bogaris negli Stati Uniti, ha recentemente chiesto al settore dell'olio d'oliva di sfruttare tale tecnologia. Al Sapore di olio d'oliva e seminario di qualità tenuto a Sant'Elena a gennaio, ha detto che c'era un "necessità di migliorare il naso elettronico e il rilevamento elettronico dei difetti sensoriali nella tecnologia petrolifera, per controllare le frodi nel settore ".

Il Consiglio oleicolo internazionale sta attualmente rivedendo metodi di analisi nuovi ed esistenti progettati per migliorare la qualità e l'autenticità degli oli di oliva e degli oli di sansa di oliva, ma non ha ancora reso pubblici i dettagli.

Direttore esecutivo del CIO Jean-Louis Barjol ha detto la scorsa settimana che non vi era alcuna possibilità che abbandonasse l'uso dei pannelli sensoriali nel determinare la qualità dell'olio d'oliva. "Pensiamo molto al nostro metodo di test sensoriale ... e lo consideriamo un criterio di qualità essenziale ", ha affermato.



Related News