L'ultimo carboncino di Siviglia

Anni fa, le città spagnole avevano un negozio in ogni quartiere. José Luis Aguilar è l'ultimo mercante di carbone di Siviglia.

José Luis Aguilar (Foto: Pepe Nieto
Agosto 15, 2016
Di Alexis Kerner
José Luis Aguilar (Foto: Pepe Nieto

Notizie recenti

quando Olive Oil Times ha chiesto a José Luis Aguilar perché è così appassionato di carbone che c'è stato un momento di silenzio.

Sembrava che fosse la prima volta che gli veniva posta questa domanda e dalla sua espressione facciale dava l'impressione che pensasse fosse ovvio. Dopo una lunga pausa, ha detto, "Sono cresciuto qui giocando su questi cumuli di carbone. È stato il sostentamento della mia famiglia per oltre un secolo. " Un amico che si è fermato per salutarlo mentre tornava a casa è intervenuto, è il suo modo di vivere.

Anni fa, le città spagnole avevano un negozio in ogni quartiere per acquistare carbone. Oggi Aguilar è l'ultimo commerciante di carbone tradizionale di Siviglia.

Il suo negozio è decorato con vecchi oggetti ricoperti di polvere nera da anni di erogazione di carbone ei suoi prezzi sono elencati su una lavagna. Chiede solo € 1.10 al Kg ($ 0.50 / Lb), per carbone di agrifoglio, o carbonio de encina, che arriva da Zahino, una piccola città dell'Estremadura.

Ha consigliato il suo carbone per cucinare pesce, carne o qualsiasi cosa tu voglia assaggiare meglio. Non c'è niente come la carne cotta lentamente sul barbecue. I clienti che sono entrati sono tutti d'accordo. Non c'era niente del genere.

In estate, i bagnanti si fermano per un sacco prima di uscire dalla città. In primavera, i sivigliani lo usano per cucinare piatti preferiti come pollo allo spiedo marinato, salsicce e lonza di maiale. Hanno bisogno di mangiare bene poiché trascorrono innumerevoli ore alla Fiera di Aprile ballando, cantando e bevendo. In inverno, Aguilar dice che i suoi clienti lo comprano per il loro braciere, un cesto da fuoco che viene posto sotto il tavolo per mantenere le gambe ei piedi al caldo.

José Luis Aguilar (Tutte le foto di Pepe Nieto)

Alla domanda sul consumo di carbone, Aguilar rise. "No. Non puoi mangiare questo. È per cucinare. " Pensò per un secondo e poi si ricordò di una storia che aveva sentito una volta su un gruppo di scimmie africane che mangiava carbone per aiutare a digerire una pianta velenosa su cui prosperavano. Forse, ha detto, ma era con le scimmie.

Fornai e chef, tuttavia, stanno dimostrando che il carbone non è solo per il barbecue e il braciere invernale. Il carbone attivo, appositamente preparato per avere una carica negativa, sta ora spuntando pane, dolci e altri piatti gourmet. Può essere divertente vedere una pagnotta tutta nera ma è meglio del pane a fette?

Ci sono prove storiche che il carbone è stato usato in medicina sin dall'antico Egitto per aiutare la digestione. Uno studio del 17th secolo ha dimostrato che il carbone attivo aveva proprietà che potevano assorbire molte sostanze. Il chimico francese Gabriel Bertrand in seguito dimostrato questo sopravvivendo dopo aver ingerito una dose letale di triossido di arsenico mescolato con carbone attivo.

La tendenza della miscelazione attiva il carbonio nell'impasto del pane e si ritiene che altri alimenti aiutino la digestione, riducendo flatulenza e gonfiore. Tuttavia, molti medici concordano sul fatto che non ci sono prove sufficienti sulla sua efficacia e che il consumo di questo ingrediente dovrebbe essere fatto con moderazione.

Secondo Alessandro Targhetta, specialista in medicina omeopatica e fisioterapia, "c'è pochissima quantità di carbone nell'impasto del pane per rendere il pane più digeribile e ancor meno per aiutare a ridurre la pancia gonfia ". Crede che l'unico rimedio efficace sia assumere integratori di carbone attivo.

Tuttavia, egli consiglia che i rimedi naturali non dovrebbero essere presi alla leggera perché possono causare effetti secondari indesiderati. Il consumo giornaliero di carbone attivo può ridurre l'efficacia dei farmaci anticoncezionali, diabetici e tiroidei.

Inoltre, il carbone attivo (E153) è stato proibito negli Stati Uniti e in Europa nei prodotti da forno per il suo contenuto di benzopirene, un agente cancerogeno derivato dal legno.

Verdetto finale? Il carbone attivo nelle sue forme legali può aggiungere un elemento unico a un piatto ma non è un ingrediente che dovrebbe essere abusato.



Related News

Feedback / suggerimenti