`L'unità produttiva si apre a Kilis, in Turchia

Africa / Medio Oriente

L'unità produttiva si apre a Kilis, in Turchia

Gennaio 8, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

An olio d'oliva biologico unità produttiva ha iniziato la produzione il mese scorso a Kilis, una provincia nella Turchia centro-meridionale al confine con la Siria che è raddoppiata nella popolazione con l'arrivo di rifugiati siriani in fuga dal conflitto.

Il progetto è stato reso possibile con il sostegno finanziario dell'Amministrazione dello sviluppo regionale del Sud-Est dell'Anatolia (GAP), dell'UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati) e dell'UNDP (Programma di sviluppo delle Nazioni Unite).

Istituito dall'Unione dei produttori di olive biologiche di Kilis, lo stabilimento lavora, confeziona e immagazzina olive raccolte da produttori locali e ha una capacità produttiva di 80 tonnellate di olio d'oliva al giorno. Circa 300 produttori di olive locali sono membri dell'Unione e sono in grado di elaborare qui le loro olive e ricevere una quota delle entrate dalla vendita dell'olio d'oliva.

Campo profughi Kilis (Foto: Aiuto per roulotte)

L'unità produttiva impiega attualmente 15 lavoratori, un numero che dovrebbe raddoppiare una volta raggiunta la piena capacità e offrire anche possibilità di lavoro ai rifugiati siriani recentemente insediati.

il colore del pollice olio d'oliva biologico prodotto qui sarà commercializzato con il marchio "Kilizri "e sarà disponibile per l'acquisto non solo in Turchia ma anche in altri paesi.

pubblicità

L'olio d'oliva è un alimento base nella cucina del Kilis e le olive sono uno dei suoi prodotti agricoli più importanti. L'oliva Kilis è ideale per la produzione di olio d'oliva, con un'alta resa in olio, pelle fine e piccoli semi. Le olive vengono anche utilizzate per la produzione di sapone nella regione.


Related News