` La marca indiana di olio di sansa risponde al reclamo in merito alla salute

Asia

La marca indiana di olio di sansa risponde al reclamo in merito alla salute

Settembre 21, 2012
Di Vikas Vij

Notizie recenti

L'olio di sansa di oliva Leonardo, uno dei principali marchi di olio d'oliva in India, ha ricevuto un avviso dal Advertising Standards Council of India (ASCI) per ritirare la sua pubblicità stampata reclamando benefici per la salute del prodotto. La pubblicità aveva affermato che l'olio di sansa di oliva Leonardo "aiuta a combattere il colesterolo e le malattie cardiache " "abbassa la pressione sanguigna " "controlla e previene il diabete ”e "combatte il cancro ".

Nella sua decisione, ha detto l'ASCI "L'olio di oliva di sansa viene prodotto per estrazione con solvente e ha idrocarburi policiclici aromatici (IPA) che sono sia mutageni che cancerogeni. Ciò è in contraddizione con l'affermazione fatta per l'olio di sansa di oliva nella lotta contro il cancro. Inoltre, il benefici per la salute dell'olio d'oliva provengono dall'olio extra vergine di oliva a causa del suo contenuto antiossidante, che non è presente nell'olio di sansa di oliva. Da qui vengono presentate affermazioni fuorvianti sui benefici del consumo di olio di oliva di sansa. "

Himani Dalmia, vice direttore generale di Dalmia Continental, la società proprietaria del marchio di olio di oliva Leonardo, ha dichiarato in risposta a una domanda di Olive Oil Times che gli annunci pubblicitari sono stati ritirati prima che l'ASCI formulasse le sue raccomandazioni e la società ha risposto in dettaglio alla denuncia, spiegando che l'olio di sansa di oliva è un grado riconosciuto dal Consiglio oleicolo internazionale e citando i benefici mostrati da vari studi basati sul suo alto contenuto di grassi monoinsaturi .

La signora Dalmia ha chiamato la promozione dell'olio d'oliva in India "non è un compito facile. ”I commercianti di olio d'oliva in India affrontano ostacoli oltre a quelli ovvi di scarsa consapevolezza e prezzi elevati. Una delle difficoltà dichiarate dalla signora Dalmia era "una tribù di puristi del cibo che non capiscono il concetto di olio d'oliva per la cucina indiana. Nel loro zelo per promuovere solo olio extra vergine di oliva, non riescono a capire le realtà indiane. I reclami dei consumatori nei confronti dell'olio di sansa di oliva sono principalmente il risultato di questo pregiudizio ".

A seguito di un Olive Oil Times intervista al presidente di Dalmia Continental VN Dalmia, India Today pubblicato un articolo lo scorso dicembre intitolato "La vinaccia non è olio d'oliva e non offre benefici per la salute " che ha suscitato il dibattito sulla promozione di Dalmia Global del livello più basso di olio d'oliva.

Un altro ostacolo è una legge in India chiamata Drugs and Magic Remedies Act del 1954. Ha lo scopo di proteggere il consumatore da affermazioni fuorvianti vietando la maggior parte delle informazioni sulla salute nelle pubblicità. Le norme elaborate dalla Food Safety and Standards Authority of India (FSSAI) scoraggiano anche l'educazione dei consumatori sui legittimi benefici per la salute di qualsiasi prodotto alimentare poiché tutto è lasciato aperto all'interpretazione degli ispettori alimentari.

La campagna pubblicitaria per l'olio d'oliva Leonardo si è ora evoluta in una serie più tematica che mira a definire Leonardo come marchio. L'azienda continua a raggiungere i consumatori sui benefici per la salute attraverso le sue attività a terra e le promozioni online.

fonti:

Migliori informazioni multimediali
Scambia 4 Media
ASCI

Articoli Correlati