`La siccità minaccia i prezzi dell'olio d'oliva al consumo negli Stati Uniti e all'estero - Olive Oil Times

La siccità minaccia i prezzi dei consumatori di olio d'oliva negli Stati Uniti e all'estero

Agosto 18, 2014
Danielle Putier

Notizie recenti

La Spagna, leader mondiale nella produzione di olio d'oliva, non è l'unico paese in difficoltà per le persistenti condizioni di siccità. Qui negli Stati Uniti, anche la California sta affrontando la minaccia della riduzione della produzione di olio d'oliva e dell'aumento prezzi al consumo come risultato di periodi di siccità prolungati e gravi.

I notiziari spagnoli dicono che le regioni sud-occidentali di Valencia e Alicante sono le più colpite, con precipitazioni al di fuori della media normale fino al 50%. I meteorologi incolpano il cambiamento climatico e prevedono prospettive fosche per le condizioni di siccità, compresi periodi di siccità imprevedibili e intensi in futuro, secondo uno studio del 2013 del Consiglio nazionale spagnolo delle risorse (CSIC), che riporta "il periodo dal 1945 al 2005 ha scoperto che la siccità del paese stava diventando più intensa e più regolare. ”Lamine Lahouasnia, responsabile del cibo confezionato presso Euromonitor International ammette: "Se la siccità si ripercuote negativamente sui rendimenti spagnoli, è molto probabile che vedremo un aumento dei prezzi al consumo nel 2014. "

La California è una regione in rapida crescita per la produzione di olio d'oliva a causa di un clima paragonabile a quello del Mediterraneo, tuttavia più del 95% dell'olio d'oliva consumato dagli americani è ancora importato. Il Servizio nazionale di statistica agricola ha recentemente stimato una diminuzione del 45% della produzione di olio d'oliva quest'anno a causa della siccità.

L'ultimo europeo diffuso siccità nel 2012/13 ha aumentato i prezzi dell'olio d'oliva importato dagli Stati Uniti dell'8%.

Alcuni agricoltori statunitensi rimangono comunque ottimisti. Poiché gli ulivi resistono molto meglio al calore rispetto alle altre principali colture nazionali (come i mandorli), la siccità rappresenta un'opportunità per il mercato delle colture olivicole negli Stati Uniti.

La maggior parte concorda sul fatto che esiste una minaccia per i prezzi più alti a causa del drastico calo produzione di olio d'oliva negli Stati Uniti e in Spagna ma Yago Cruz, amministratore delegato del fornitore spagnolo di petrolio sfuso Cruzoliva, ha affermato che il problema è stato aggravato dai commercianti "cercando di capitalizzare l'incertezza causata dalla siccità facendo scommesse sul mercato dei futures ".


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti