`Europa Recensioni Benchmark qualità dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Europa Recensioni Marchio di qualità dell'olio d'oliva

Febbraio 2, 2012
Julie Butler

Notizie recenti

Dacian Cioloş

La Commissione europea ha avviato la consultazione su possibili modifiche alle sue norme in materia test dell'olio d'oliva.

Il commissario per l'agricoltura e lo sviluppo rurale della CE Dacian Cioloş ha annunciato la mossa di recente in risposta alla richiesta di abbassare il parametro degli esteri alchilici per EVOO.

Stava rispondendo a un'interrogazione parlamentare scritta di membri italiani che avevano chiesto se la Commissione intendesse rivedere il regolamento UE 61/2011 "al fine di allinearlo alle nuove esigenze del mercato portando il parametro degli esteri alchilici da 75 mg / kg a 30 mg / kg e garantendo così la qualità dell'olio extra vergine di oliva genuino ”.

Nel loro preambolo, i membri hanno affermato che l'attuale soglia - 75 mg / kg - non era abbastanza rigorosa per proteggere i produttori e prevenire la diffusione di miscele impure contenenti lampante olio, "che sono ancora troppo spesso disponibili sul mercato a causa della caduta dei prezzi dell'olio extra vergine di oliva ".

"L'inizio della campagna di produzione dell'olio d'oliva 2011-2012 è infatti stato ancora una volta caratterizzato da prezzi di acquisto all'ingrosso troppo bassi e non riescono nemmeno a coprire i costi di produzione. Ciò ha giustamente provocato una forte reazione da parte dei produttori e dei frantoi, che sono esasperati dall'adulterazione che causa distorsioni del mercato e ignorano i diritti dei consumatori ”, scrivono.

"Non ritiene (la CE) di fondamentale importanza garantire che i consumatori ricevano garanzie sulla composizione effettiva dell'olio che acquistano e che non vengano indotti in errore ma che ricevano informazioni accurate al momento dell'acquisto? ”Hanno anche chiesto.

In una risposta scritta del 27 gennaio, Cioloş ha affermato che i limiti fissati per il parametro degli esteri alchilici erano conformi al parere del gruppo di chimici esperti dell'UE e al lavoro pertinente svolto dal Consiglio oleicolo internazionale.

"Per quanto riguarda la qualità dell'olio d'oliva, la Commissione ha recentemente avviato una consultazione con le parti interessate pertinenti al fine di esaminare l'opportunità di possibili adattamenti dello standard dell'olio d'oliva ", ha affermato.

Nel frattempo, anche il parametro degli esteri alchilici è all'ordine del giorno del gruppo consultivo della CE su olive e prodotti derivati, che non rappresenta l'opinione della CE, ma incoraggia il punto di vista dei rappresentanti delle comunità legate all'agricoltura.

I verbali di una delle sue riunioni dell'anno scorso hanno osservato, dopo il dibattito sulla necessità di modifiche al paramater, che “… prima di presentare una richiesta ufficiale per la revisione del metodo, i membri del gruppo dovrebbero raccogliere dati sufficienti e acquisire maggiore esperienza “.

"La Commissione (rappresentante) ha preso atto delle preoccupazioni dei partecipanti ma ha sottolineato la necessità di disporre di un caso a tenuta stagna supportato da dati. Inoltre, per quanto riguarda l'evoluzione del tasso degli alchil esteri nel tempo, l'unica informazione disponibile è un documento che afferma che a priori il tasso degli alchil esteri potrebbe aumentare nel tempo. Tuttavia, sembra che se il tasso iniziale è basso, l'aumento non avverrebbe nel tempo ".

"In conclusione, la Commissione accoglierà con favore qualsiasi prova scientifica che dimostrerà l'opposto o eventuali proposte per nuovi metodi. Il presidente propone di attendere ancora un anno per raccogliere ulteriori dati sulla questione ", ha concluso il verbale del gruppo consultivo.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti