Gli incendi non si prevedono impatti sulla produzione di olio d'oliva in California

Il raccolto 2017 è sulla buona strada per una produzione da record di 4.3 milioni di galloni, secondo il California Olive Oil Council.

California Olive Ranch
Ottobre 23, 2017
By Olive Oil Times STAFF
California Olive Ranch

Notizie recenti

Ottobre trova produttori di olio d'oliva in tutta la California che spolverano le attrezzature, monitorano il contenuto di olio e si preparano per il raccolto. Mentre lo stato inizia quello che dovrebbe essere un raccolto senza precedenti, madre natura ha sfidato il corso degli eventi in diverse regioni produttrici di petrolio con incendi a Napa, Sonoma, Mendocino, Contee dei laghi e oltre. Nel complesso, secondo il Consiglio dell'Olio d'oliva della California (COOC).

La raccolta 2017, che si svolgerà da ottobre a dicembre in California, è sulla buona strada per una produzione totale stimata di 4.3 milioni di galloni. Questa sarebbe la produzione più alta fino ad oggi, con la raccolta dell'autunno 2016 che ha prodotto 3.5 milioni di galloni di olio extravergine di oliva e 4 milioni di galloni nel 2015.




I numeri di riferimento attesi vengono introdotti in un momento opportuno per l'industria. Questo raccolto coincide con una notevole crescita sia della produzione che della domanda.

Da 2015 a 2016, le vendite nazionali di Olio d'oliva californiano ha registrato una crescita di quasi il 40% anno su anno secondo i dati IRI. Si tratta di 10 volte la crescita complessiva della categoria del 4%. Questa tendenza all'aumento della domanda si riflette in investimenti diffusi in nuove superfici.

Ad agosto 2017, ci sono oltre 40,000 acri piantati in California per la produzione di olio extra vergine di oliva. Questo numero comprende oltre 400 coltivatori e produttori di olio d'oliva in California, con la più grande concentrazione di olive per olio nelle valli di Sacramento e San Joaquin.

Altri 20,000 acri sono previsti per essere piantati entro il 2020, secondo il COOC, aumentando la superficie totale del 50 percento. Con la devastazione causata dal incendi recenti un po 'isolato dalla regione della Baia del Nord, è probabile che i consumatori non siano interessati dal momento che i volumi di produzione e il confronto dei prezzi dovrebbero rimanere costanti.

Passa a Pro.
La newsletter per i professionisti dell'olio d'oliva.

Nel tentativo di sostenere i produttori colpiti dagli incendi, il COOC ha istituito un meccanismo di finanziamento per assistere chi ne ha bisogno. Verranno devoluti contributi al recupero per conto dell'intera industria.

Inoltre, è stato creato un registro sul Sito web COOC per coloro che sono stati colpiti per poter beneficiare di aiuti.


Related News

Feedback / suggerimenti