` La domanda di extravergine spinge le vendite di olio d'oliva in Spagna - Olive Oil Times

La domanda di extravergine spinge le vendite di olio d'oliva in Spagna

Ottobre 1, 2020
Eduardo Hernandez

Notizie recenti

Le vendite di olio d'oliva in Spagna sono aumentate del nove percento nei primi otto mesi del 2020 rispetto allo scorso anno, secondo i dati diffusi dall'Associazione nazionale degli imbottigliatori e raffinatori di olio commestibile (Anierac).

Complessivamente, 232 milioni di litri di olio d'oliva sono stati venduti nei primi otto mesi dell'anno solare, i dati hanno mostrato. Le vendite di olio d'oliva in bottiglia hanno rappresentato 27.2 milioni di litri di questo totale e hanno rappresentato quasi la metà di tutte le vendite di olio vegetale in bottiglia nel paese.

Vedi anche: Dashboard dei dati di settore

Di questo totale, 11.4 milioni di litri sono stati imbottigliati di olio extravergine di oliva, mentre il resto delle vendite comprendeva olio di oliva vergine e oli d'oliva misti. Inoltre, un milione di litri di olio di sansa di oliva è stato imbottigliato e venduto nel 2020.

I dati rilasciati da Anierac, analizzati dalla pubblicazione agricola spagnola Agrodigital, hanno anche mostrato che le vendite complessive di olio d'oliva sono aumentate del 5.3% nei primi 11 mesi della campagna 2019/20 (che va da ottobre 2019 a settembre 2020) rispetto al precedente.

Durante questo periodo di tempo, le vendite di olio extravergine di oliva confezionato e sfuso sono aumentate a 15 milioni di litri, con un aumento del 12.7% rispetto alla campagna precedente. Anche le vendite di oli d'oliva miscelati sono aumentate, aumentando del 3.3% nell'attuale campagna.

Mentre gli oli extravergine di oliva e gli oli di oliva misti hanno guadagnato quote di mercato, le vendite di olio di oliva vergine e olio di sansa di oliva sono diminuite entrambe nella campagna 2019/20, scendendo rispettivamente dell'11.2 e dell'8.5%.

Il progetto aumento delle vendite di olio extravergine di oliva corrisponde alla tendenza della sana cucina casalinga, uno degli effetti più positivi del Pandemia di covid-19, che ha devastato la Spagna da febbraio.

La diminuzione delle vendite di olio di sansa d'oliva e di olio d'oliva vergine è coincisa anche con la chiusura di molti dei ristoranti e degli hotel del paese durante l'apice della pandemia all'inizio di quest'anno.





Related News

Feedback / suggerimenti