Forte aumento dei prezzi dell'olio di oliva previsto in Gran Bretagna

Si prevede che i prezzi dell'olio d'oliva in Gran Bretagna aumenteranno drasticamente, poiché i maggiori produttori di olio d'oliva del mondo stanno registrando una forte diminuzione dei loro raccolti.

Novembre 21, 2016
Di Reda Atoui

Notizie recenti

Si prevede che i prezzi dell'olio d'oliva in Gran Bretagna aumenteranno drasticamente in quanto i gravi fallimenti delle colture hanno colpito i maggiori produttori mondiali di olio d'oliva.

In effetti, quasi tutti i principali paesi produttori di olio d'oliva (che si trovano tutti in Europa) stanno attualmente registrando una forte diminuzione del raccolto di quest'anno. Le cause sono diverse ma il risultato rimane lo stesso poiché quei paesi non riescono a soddisfare la domanda.
Vedi anche: Copertura completa della raccolta delle olive 2016
In Francia, la siccità durante i mesi estivi ha gravemente danneggiato il raccolto; il raccolto 2016 dovrebbe essere inferiore di circa il trenta percento rispetto allo scorso anno e gli olivicoltori si trovano ad affrontare difficili prospettive finanziarie. In Grecia, si prevede che la produzione di olio d'oliva scenderà a circa 220,000 tonnellate rispetto alle tonnellate 300,000 di 2015.

La situazione non è molto più brillante in Italia, dove i produttori prevedono che la produzione scenderà a tonnellate 230,000 prodotte rispetto alle tonnellate 350,000 dell'anno scorso, principalmente a causa del mosca dell'olivo - lo stesso parassita che ha causato molti problemi agli olivicoltori francesi nel 2014.

Walter Zanre, amministratore delegato del marchio di olio d'oliva Filippo Berio, ha commentato l'attuale italiano produzione di olio d'oliva situazione con la rivista specializzata The Grocer: "Nella nostra regione, la Toscana, le previsioni sono per meno del 50 per cento di un raccolto normale. Nelle ultime quattro settimane abbiamo visto extravergine italiano prezzi dell'olio d'oliva apprezzare di oltre il 10 per cento ed è ancora in aumento. Ci aspettiamo pienamente di vedere una ripetizione della situazione 2014-2015 ", ha aggiunto.

Il direttore di Filippo Berio ha indicato che anche se la produzione di olio d'oliva in Spagna, il più grande fornitore del mondo, dovrebbe effettivamente aumentare quest'anno, la produzione globale stimata di tonnellate 2,750,000 non sarà in grado di soddisfare la domanda attesa che si attesta a tonnellate 2,920,000 di olive olio.

In Gran Bretagna, i rivenditori probabilmente non avranno altra scelta che ridurre lo spazio sugli scaffali per l'olio extravergine di oliva italiano. Questa è una situazione preoccupante per un paese in cui le persone consumano sempre più olio d'oliva ogni anno che passa, in particolare a causa del fatto che molti consumatori considerano la dieta mediterranea un'alternativa sana a tipi di alimentazione più autoctoni.

Consumo di olio d'oliva in Gran Bretagna è passato da 6,200 tonnellate in 1990 a circa 62,000 tonnellate, una cifra incoraggiante per l'industria dell'olio d'oliva che ha reso la Gran Bretagna il decimo paese al mondo per consumo di olio d'oliva.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti