La dieta Med diminuisce l'infiammazione, aumenta la mobilità nei malati di osteoartrite

Una dieta mediterranea riduce il peso, l'infiammazione e il deterioramento della cartilagine nei malati di artrosi.

Ottobre 20, 2016
Di Jedha Dening

Notizie recenti

L'osteoartrite (OA) è la forma più comune di artrite. Secondo il CDC, dal 2008 al 2011 si stima che 30.8 milioni di adulti abbiano sofferto di OA negli Stati Uniti e entro il 2040 si stima che ci saranno 78 milioni di malati di artrite. Il 65% degli adulti affetti da artrite ha meno di 1 anni, 2 persona su 85 sviluppa OA entro 2 anni, 3 persone obese su 1 sviluppano OA sintomatica del ginocchio e 4 su 85 sviluppa artrite dolorosa dell'anca entro XNUMX anni.
Vedi anche: Benefici per la salute dell'olio d'oliva
Inizialmente, i sintomi dell'OA possono essere gestiti con una varietà di stili di vita e misure dietetiche. Tuttavia, nel tempo l'OA può causare mobilità limitata e influire sulla qualità della vita dei malati. I pazienti tipici si affidano a trattamenti farmacologici come farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e analgesici per alleviare il dolore e il disagio.

Tuttavia, sebbene utili, questi interventi sono solo a breve termine e non forniscono alcuna prevenzione per la progressione dell'OA. Inoltre, l'utilizzo di questi interventi a lungo termine può avere complicazioni ed effetti collaterali. Un recente studio, pubblicato su Giornale di nutrizione, salute e invecchiamento, rivela per la prima volta che il consumo di a Dieta mediterranea (MedDiet) può essere di beneficio per chi soffre di OA, non solo nella gestione ma nella prevenzione.

Lo studio ha randomizzato 124 partecipanti con una diagnosi clinica di OA a una dieta MedDiet o di controllo per 16 settimane. I ricercatori hanno cercato di misurare "biomarcatori percettivi, funzionali e sierici in soggetti con OA. " L'ampiezza di movimento del ginocchio, delle anche e dell'indice è stata testata prima dell'intervento, insieme alle misurazioni della massa corporea e dei campioni di sangue per misurare la proteina della matrice oligomerica della cartilagine sierica (sCOMP), un marker di degradazione della cartilagine. Il gruppo MediDiet ha seguito un tipico MedDiet "abbondante in verdure, frutta, fagioli, cereali integrali, olio d'oliva e pesce. ”Hanno anche ricevuto supporto telefonico e indicazioni sulla loro dieta e stile di vita. Il gruppo di controllo non ha ricevuto consigli sulla dieta o sullo stile di vita.

Trenta dei cinquanta partecipanti al gruppo MedDiet hanno mostrato un'elevata compliance all'intervento dietetico. Rispetto al gruppo di controllo, il gruppo MedDiet ha perso in media 1.5 kg, il gruppo di controllo non ha mostrato alcun cambiamento. La molecola proinfiammatoria IL-1a è diminuita nel gruppo MedDiet. Questa molecola è nota per influenzare la progressione dell'OA, quindi questa è una scoperta unica. Rispetto al gruppo di controllo, il gruppo MedDiet ha visto cambiamenti maggiori in tutta la gamma di test di movimento, sebbene i risultati considerati più significativi siano stati miglioramenti nella flessione del ginocchio e nella rotazione dell'anca, che possono indicare un beneficio funzionale per i partecipanti.

Inoltre, gli autori concludono "la riduzione media di sCOMP nel gruppo DIETA (1 U / L) rappresenta un cambiamento significativo ", poiché questa misurazione indica che MedDiet può essere utile nel prevenire la progressione dell'OA attraverso la diminuzione della degradazione della cartilagine.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Tuttavia, gli autori suggeriscono che in questa fase, essendo l'unico studio nel suo genere, saranno necessari più interventi per durate più lunghe per valutare se questi benefici sono coerenti e ulteriormente migliorati con il periodo di tempo.



Related News

Feedback / suggerimenti