Uno studio ha trovato animali sul Mediterranean diet (MedDiet) ha scelto di non mangiare tutto il cibo a loro disposizione. Di conseguenza, hanno mantenuto un peso normale.

"In confronto, gli animali di una dieta occidentale mangiavano molto più del necessario e guadagnavano peso", ha detto Carol A Shively, l'autore principale e professore di patologia alla Wake Forest School of Medicine.

Mangiare una dieta mediterranea dovrebbe permettere alle persone di gustare il loro cibo e non mangiare troppo, il che è un problema in questo paese.- Carol A Shively, autore dello studio

Studi precedenti sull'esplorazione dell'influenza della dieta sull'apporto calorico si sono basati in gran parte su due tipi di indagini: esperimenti su animali che comportano diete non umane e esperimenti umani che coinvolgono informazioni dietetiche autosegnalate, il che è inaffidabile. La nuova sperimentazione clinica è stata la prima a confrontare gli effetti a lungo termine di MedDiet e della dieta occidentale sull'obesità, ha detto Shively.

Guarda anche: Health News

Nell'inchiesta, pubblicata sulla rivista Obesity, i soggetti erano primati non umani; e il periodo di intervento era di 38 mesi, un periodo di tempo che equivale a nove anni umani. I ricercatori hanno formulato il cibo degli animali per riflettere sia il MedDiet, dove grasso e proteine ​​derivano per lo più da fonti vegetali, sia la dieta occidentale, dove i nutrienti provengono principalmente da fonti animali. La squadra ha permesso a tutti gli animali di mangiare tutto il cibo che desideravano.

I risultati hanno mostrato che i primati sul MedDiet consumavano meno calorie, oltre ad avere un peso corporeo e un grasso inferiori a quelli della dieta occidentale, ha detto Shively. Inoltre, i primati sulla dieta occidentale presentavano anomalie dell'insulina che sono indicative di uno stato pre-diabete. I risultati sono la prima prova che MedDiet aiuta a prevenire l'eccesso di cibo, l'obesità e il pre-diabete rispetto alla dieta occidentale.

Ulteriori risultati hanno suggerito che MedDiet è anche protettivo contro la steatosi epatica non alcolica (NAFLD), che può portare alla cirrosi del fegato e al cancro del fegato. L'obesità è una causa primaria della NAFLD.

"La composizione dietetica è un contributo di fondamentale importanza per la salute pubblica degli Stati Uniti, e sfortunatamente quelli con il maggior rischio di obesità e le costose malattie croniche hanno anche diete di qualità peggiore", ha detto Shively.

"Mangiare una dieta mediterranea dovrebbe consentire alle persone di godersi il loro cibo e non mangiare troppo, il che è un problema in questo paese. Speriamo che le nostre scoperte incoraggeranno le persone a mangiare cibi più sani che siano anche piacevoli e migliorino la salute umana ", ha aggiunto.

In un'intervista con Olive Oil TimesShively ha condiviso le sue affermazioni sul perché seguire MedDiet potrebbe portare a un minor consumo di cibo.

"Credo che i componenti della nostra dieta occidentale siano progettati dai loro produttori per essere iper-appetibili - con un alto contenuto di zucchero, grassi e sale, che ci piace - così compreremo i loro prodotti", ha detto. "Il risultato è che mangiamo troppo."

"Al contrario, penso che il MedDiet non abbia queste caratteristiche", ha aggiunto. "Si noti, tuttavia, che questa teoria rimane un'ipotesi che deve ancora essere testata. Detto questo, penso che il MedDiet abbia anche diverse caratteristiche che lo rendono molto soddisfacente senza consumi eccessivi, e la fibra potrebbe essere una di queste ".




Commenti

Altri articoli su: ,