La dieta mediterranea stimola i batteri benefici dell'intestino

Uno studio presso il Wake Forest Baptist Medical Center nel North Carolina ha rilevato che MedDiet ha aumentato i batteri benefici nell'intestino del 7 per cento dopo i mesi 30.

Può. 29, 2018
Di Mary West

Notizie recenti

Negli ultimi anni, un'area di ricerca calda è il microbioma intestinale, poiché gli scienziati stanno scoprendo che ha effetti sulla salute che vanno ben oltre la digestione. UN nuova indagine scoperto il Dieta mediterranea (MedDiet) può aumentare la diversità dei batteri, nonché aumentare il numero dei ceppi benefici dei batteri nel tratto intestinale.

Il nostro studio ha dimostrato che i batteri buoni, principalmente Lactobacillus, la maggior parte dei quali sono probiotici, erano significativamente aumentati nella dieta mediterranea.- Hariom Yadav, Wake Forest Baptist Medical Center

Utilizzando i primati, i ricercatori hanno progettato lo studio per mostrare cosa accadrebbe se la dieta occidentale e MedDiet venissero consumate per un periodo di tempo prolungato. Un problema coinvolto negli studi a lungo termine sugli esseri umani è che di solito si basano su questionari alimentari auto-segnalati, il che si traduce in una stima piuttosto che in un calcolo preciso dell'assunzione di nutrienti, autore principale Hariom Yadav, assistente professore di medicina molecolare e microbiologia e immunologia al Wake Forest Baptist Medical Center, ha spiegato in un comunicato stampa.

"Abbiamo circa 2 miliardi di batteri buoni e cattivi che vivono nel nostro intestino. Se i batteri sono di un certo tipo e non adeguatamente bilanciati, la nostra salute può risentirne. Il nostro studio ha dimostrato che i batteri buoni, principalmente Lactobacillus, la maggior parte dei quali sono probiotici, erano significativamente aumentati nel gruppo della dieta mediterranea ", ha aggiunto Yadav.

Nell'inchiesta, i primati sono stati randomizzati a ricevere la dieta occidentale o il MedDiet per 30 mesi. Poiché la dieta occidentale consumata dall'uomo include molta carne rossa e dolci, la versione dello studio consisteva in sego di manzo, strutto, colesterolo, burro, uova, saccarosio e sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

Dal momento che il MedDiet è ricco di frutta, verdura, fagioli, pesce azzurro, cereali integrali e olio d'oliva; la simulazione dello studio ha coinvolto purea di frutta, succo di verdura, olio d'oliva, farina di pesce, olio di pesce, farina di fagioli neri e ceci, burro, farina di frumento, uova e saccarosio. Le due diete avevano lo stesso numero di calorie.

Alla fine dei mesi di 30, sono stati testati campioni fecali per analizzare il microbioma intestinale, che è la comunità di ceppi batterici benefici e dannosi che risiedono nel tratto intestinale.

I risultati hanno mostrato che la diversità batterica dell'intestino era notevolmente più alta nei primati con MedDiet rispetto a quelli con dieta occidentale. Inoltre, i batteri benefici sono aumentati del 7% nel primo, ma solo dello 0.5% nel secondo.

In un'intervista con Olive Oil Times, Yadav ha speculato su quali caratteristiche e proprietà di MedDiet possano essere responsabili del suo valore per il microbioma.

"non si sa ancora perché e come MedDiet possa aumentare i batteri benefici nell'intestino; tuttavia, supponiamo che ci possano essere due ragioni. Uno è che la dieta è ricca di grassi salutari a base di pesce e piante, che possono servire da cibo per la crescita di batteri benefici. L'altro motivo è che il MedDiet ha anche un alto contenuto di fibre vegetali che possono alimentare meglio la crescita di batteri buoni come i lattobacilli ", ha detto.

Alla domanda se l'effetto positivo del MedDiet sul microbioma intestinale potrebbe essere uno dei fattori responsabili del legame del piano alimentare con il minor rischio di malattie croniche, Yadav ha risposto che potrebbe, in effetti. Stanno studiando ulteriormente la possibile connessione.

"I nostri dati pubblicati non hanno mostrato alcuna relazione con le malattie croniche; tuttavia, i nostri studi in corso stanno studiando il legame tra un aumento dei batteri buoni e il consumo di MedDiet con funzioni metaboliche e cognitive migliorate ", ha affermato Yadav.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Frontiere in nutrizione.





Related News

Feedback / suggerimenti