Salute

Piccoli cambiamenti nella dieta possono ridurre il rischio di morte

Un semplice aumento del 20 percentuale della qualità della dieta può ridurre il rischio di morte da 8 a 17 per cento.

Agosto 2, 2017
Di Mary West

Notizie recenti

I ricercatori di Harvard hanno scoperto che anche modesti miglioramenti dietetici possono fare la differenza nella salute e promuovere la longevità se sostenuti nel tempo. Questa è una notizia incoraggiante per coloro che trovano intimidatoria l'idea di una revisione completa della dieta.

I nostri risultati sottolineano i benefici di modelli alimentari sani, compresa la dieta mediterranea.- Mercedes Sotos-Prieto

il colore del pollice nuovo studio è il primo a dimostrare che il miglioramento della qualità della dieta per almeno 12 anni è legato a una mortalità totale significativamente più bassa, nonché a una mortalità cardiovascolare più bassa. Definisce la qualità nella dieta come mangiare più frutta, verdura, noci, cereali integrali e pesce, riducendo l'assunzione di bevande zuccherate, carne rossa e carne trasformata.

"Nel complesso, i nostri risultati sottolineano i benefici di modelli alimentari sani tra cui il dieta mediterranea e la dieta DASH. Il nostro studio indica che anche miglioramenti modesti della qualità della dieta potrebbero influenzare in modo significativo il rischio di mortalità e, al contrario, un peggioramento della qualità della dieta può aumentare il rischio ", ha detto l'autore principale Mercedes Sotos-Prieto, che ha lavorato allo studio mentre un postdottorato nel Harvard Chan School Dipartimento di Nutrizione e che è attualmente assistente professore di nutrizione presso la Ohio University.

Sotos-Prieto e i suoi colleghi hanno valutato i dati di 74,000 adulti per accertare l'effetto della dieta sul rischio di morte. I dati, che coprivano un periodo di 12 anni dal 1986 al 1998, provenivano da due studi: lo studio sulla salute degli infermieri e lo studio di follow-up dei professionisti della salute. I partecipanti dovevano fornire informazioni sulla loro dieta, salute e stile di vita a intervalli regolari. I ricercatori li hanno seguiti per 12 anni successivi dal 1998 al 2010 per documentare le vittime.

Per valutare la qualità della dieta sono stati utilizzati tre metodi di punteggio: il punteggio alternativo alla dieta mediterranea, l'indice 2010 sull'alimentazione sana alternativa e il punteggio dietetico per arrestare l'ipertensione (DASH). Ogni metodo assegna punteggi più alti a cibi nutrienti e punteggi più bassi a cibi meno sani.

pubblicità

L'analisi dei risultati ha mostrato che una migliore qualità della dieta in 12 anni era connessa con un rischio di morte inferiore nei 12 anni successivi, indipendentemente dal metodo di punteggio utilizzato. Gli alimenti che hanno contribuito maggiormente alla qualità della dieta includevano frutta, verdura, cereali integrali, pesce e acidi grassi n-3.

Più sorprendentemente, un aumento del 20 percento nei punteggi di qualità della dieta è stato collegato a una riduzione dell'8-17 percento del rischio di morte. Al contrario, una riduzione della qualità della dieta era legata ad un aumento dal 6 al 12% del rischio di morte.

I partecipanti che hanno mantenuto un punteggio di qualità alimentare più elevato su uno dei tre metodi di misurazione della dieta sana per 12 anni hanno avuto una riduzione del 9-14% nell'incidenza di morte per qualsiasi causa. Inoltre, coloro che hanno iniziato lo studio con diete relativamente poco salutari ma che hanno migliorato maggiormente le loro abitudini alimentari avevano anche un rischio significativamente più basso di morte negli anni successivi.

Il miglioramento del 20 percentuale è una quantità modesta che può essere raggiunta in vari modi. In un'intervista con Olive Oil Times, Sotos-Prieto ha fornito esempi di come un semplice scambio giornaliero da una tariffa meno sana a una più sana può aumentare la nutrizione di una dieta abbastanza da determinare un aumento della longevità. Uno dei seguenti scambi può costituire un aumento del 20 percento della qualità dell'assunzione di cibo:

  • Aumentare noci e legumi fino a una porzione al giorno e non consumare bevande zuccherate e succo di frutta durante il giorno (una porzione è 1 oz di noci o 1 cucchiaio di burro di arachidi)
  • Scambiare zucchero e bevande zuccherate ogni giorno per quattro porzioni di frutta fresca al giorno (una porzione è 1 pezzo medio di frutta o 1/2 tazza di bacche)
  • Aumentare il consumo di verdura a cinque porzioni al giorno e ridurre il consumo di carne rossa e trasformata a 1.5 porzioni al giorno a scarso consumo (Una porzione di verdure è 1/2 tazza di verdure o 1 tazza di verdure a foglia verde e una porzione è 4 once di non trasformate carne o 1 1/2 oz di carne trasformata)

"I nostri risultati evidenziano i benefici per la salute a lungo termine del miglioramento della qualità della dieta con un'enfasi sui modelli dietetici globali piuttosto che sui singoli alimenti o nutrienti. Un modello alimentare sano può essere adottato in base alle preferenze alimentari e culturali degli individui e alle condizioni di salute. Non esiste una dieta unica per tutti ", ha dichiarato Frank Hu, professore e presidente del Dipartimento di Nutrizione della Harvard Chan School e autore senior dello studio.

Lo studio è stato pubblicato nel New England Journal of Medicine.



Related News