` Batteri distruttivi rilevati in Francia

Europa

Batteri distruttivi rilevati in Francia

Aprile 17, 2015
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Il temuto batterio Xyllela fastidiosa che è accusato dell'infezione di decine di migliaia di ulivi nel sud Italia è stato rilevato per la prima volta in Francia.

All'inizio di questo mese, il governo francese restrizioni imposte all'importazione su piante originarie della regione salentina della Puglia (Puglia) per timori che possa diffondersi in Francia.

Le paure del ministero dell'agricoltura francese sono state realizzate con il rilevamento di una pianta del caffè infettata da Xyllela fastidiosa in un mercato di Rungis, un sobborgo di Parigi. Il ministro dell'agricoltura ha annunciato che le piante infette sono state confiscate da un mercato all'ingrosso vicino a Parigi e che sono entrate nell'UE attraverso i Paesi Bassi dall'America centrale, presumibilmente sulla stessa strada percorsa dal batterio che ha colpito gli ulivi in ​​Puglia.

Le autorità stanno studiando l'origine esatta delle piante infette e stanno prendendo in considerazione le fasi successive da adottare per controllare un possibile focolaio.

In uno studio del gennaio 2015, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) avvertito che il batterio Xyllela fastidiosa può diffondersi in altri paesi dell'Unione Europea (UE) e causare danni e perdite significative alle colture.

Il batterio si diffonde dagli insetti e non può essere sradicato con i mezzi attuali senza uccidere la pianta infetta.



Articoli Correlati