`Izmir ospita la prima fiera della tecnologia dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

Izmir ospita la prima fiera della tecnologia per l'olio d'oliva

Marzo 7, 2011
Umut Egitimci

Notizie recenti

La fiera dell'olio d'oliva e della tecnologia, o Olivetech, si è svolto il 3 marzord-6th a Izmir, in Turchia. Organizzato da IZFAS, una società specializzata in fiere tra cui Izmir International Fair, OLIVTECH ha riunito l'industria nazionale e internazionale a Izmir, in Turchia. Con il contributo del Consorzio nazionale turco di oliva e olio d'oliva, OLIVTECH è diventata una piattaforma per il settore dei produttori di olive e olio d'oliva, offrendo agli espositori e ai visitatori l'opportunità di entrare in contatto con i rappresentanti del settore insieme agli specialisti della tecnologia di produzione.

Durante la cerimonia di apertura della mostra, il vicepresidente del comune metropolitano di Izmir, Sırrı Aydoğan, ha tenuto un discorso e ha ricordato che l'attività dell'olio d'oliva deve venire dal cuore e può avvenire solo per volontà e passione. Egli ha detto; "È possibile non assaggiare l'olio d'oliva mentre vivi a Smirne? Dovremmo prima introdurre l'olio d'oliva nel nostro paese e poi lavorare per aumentare il consumo interno ”.

Mustafa Tan, presidente del Consiglio nazionale delle olive e dell'olio d'oliva ha anche fatto un discorso menzionando con l'aiuto di questa fiera, La Turchia è diventata membro del Consiglio oleicolo internazionale ancora. Egli ha detto: "Abbiamo bisogno di protezioni legali per il settore con 10 milioni di persone che fanno soldi, per sviluppare di più e per proteggere le aree di oliveto, nonché il numero di 160 milioni di ulivi per crescere. Il nostro obiettivo è aumentare il consumo interno di 1.5 litri a persona fino a 5 litri e diventare il secondo in produzione dopo la Spagna ".

All'inaugurazione dell'evento hanno partecipato il vicepresidente di Izmir Bulent Baratalı, il vice governatore Mustafa Aydin, il sindaco di Bornova Kamil Okyay Sındır, il presidente della CHP Izmir Tacettin Bayır, il presidente della Camera di commercio di Izmir Necip Kalkan, l'Unione delle Camere di commercianti di Izmir e il presidente degli artigiani Zekeriya Mut, rappresentanti di altre associazioni di categoria e rappresentanti del settore.

Con le sue 120 aziende partecipanti, la fiera è diventata un grande incontro dei gusti e della tecnologia del Mediterraneo nella bellissima città di Izmir che è come la capitale della regione dell'Egeo, il cuore della produzione di olive e olio d'oliva in Turchia.

Passa a Pro.
La newsletter per i professionisti dell'olio d'oliva.

La fiera comprendeva gruppi di prodotti di olive e olio d'oliva, naturalmente, bottiglie, astucci e botti, tappi di sughero, chiusure e materiali di imballaggio, tecnologie di produzione, unità di stoccaggio, attrezzature per ristoranti e servizi, produzione biologica, associazioni, fondazioni, sindacati e pubblicazioni di settore.

Durante la fiera di quattro giorni, c'erano visitatori professionisti provenienti da Bulgaria, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Giordania, Romania, Russia, Svizzera, Tunisia e Ucraina.

I visitatori ei partecipanti hanno mostrato un forte interesse per la mostra fotografica di Levent Köstem sul Museo della tecnologia dell'olio d'oliva e sui laboratori dell'olio d'oliva del villaggio di Urla Zeytineli. Intitolato "Lost Values ​​”la mostra ha dato una dimensione diversa alla fiera. D'altra parte c'era una dimensione deliziosa con l'organizzazione di "Festival dei Piatti Cucinati Con Olio Di Oliva ”nell'ambito della fiera. I panel e le discussioni sull'olio d'oliva hanno attirato l'attenzione sui problemi del settore e hanno creato una piattaforma vantaggiosa per esperti e professionisti.

Related News

Feedback / suggerimenti