Aspettative contrastanti mentre inizia la raccolta in Sudafrica

Mentre la siccità di lunga data del paese è finalmente scoppiata, i parassiti, i blackout e le restrizioni di Covid-19 hanno portato finora a una raccolta di risultati contrastanti.
Foto: De Rustica
Giu. 15, 2021
Lisa Anderson

Notizie recenti

I produttori sudafricani hanno dato il via al Raccolta delle olive 2021 a fine febbraio e si prevede di terminare la raccolta ad agosto.

Con circa la metà del raccolto già terminato, alcuni produttori prevedono una resa inferiore rispetto allo scorso anno.

Non c'è mai un momento di noia (durante la stagione della raccolta delle olive), ma questo rende più forte la spinta per raggiungere il successo.- Nick Wilkinson, comproprietario, Rio Largo Olive Estate

"La maggior parte dei produttori sta raccogliendo mentre parliamo ", ha detto Vittoria Jooste, manager della South African Olive Industry Association (SA Olive), Olive Oil Times. "Non abbiamo avuto problemi meteorologici quest'anno; tuttavia, alcuni produttori prevedono che il loro raccolto 2021 sarà inferiore a quello dell'anno scorso. Ciò è dovuto alla natura ciclica dell'olivicoltura e il 2020 è stato un raccolto eccezionale".

Secondo Jooste, il Sudafrica ha prodotto poco più di 1.5 milioni di litri di olio extra vergine di oliva nel 2020. Ha stimato che quest'anno la resa potrebbe essere di circa 1.36 milioni di litri.

Vedi anche: Aggiornamenti del raccolto 2021

"La regola empirica è che occorrono cinque chilogrammi di olive per fare un litro di olio, quindi possiamo stimare che siano state raccolte 7,500 tonnellate di olive per l'olio extra vergine olive oil produzione", ha detto. "Inoltre, sono state lavorate circa 1,500 tonnellate di olive per olive da tavola. "

"Le aspettative sono che il raccolto del 2021 dovrebbe essere compreso tra i livelli del 2019 e del 2020", ha aggiunto Jooste. "Stiamo ancora aspettando che la vendemmia finisca, ma l'aspettativa è che sarà leggermente in calo rispetto al 2020”.

Nonostante l'assenza di sfide climatiche, i produttori hanno segnalato difficoltà con parassiti, in corso Restrizioni sul posto di lavoro Covid-19 e distacco del carico - un eufemismo per interruzioni di corrente.

Hedley Manicom, il comproprietario di Owl's Rest Olive and Lavender Farm nella Klaasvoogds Valley del Western Cape, ha detto Olive Oil Times hanno raccolto "quest'anno molto poco, mentre l'anno scorso è stato un record”. Ha detto che il raccolto di quest'anno è stato "molto peggio” di quello dell'anno scorso.

Il team di Owl's Rest ha iniziato la raccolta ad aprile e si è conclusa pochi giorni fa.

"Abbiamo fatto una potatura molto dura dopo la scorsa stagione, quindi non ci aspettavamo molto", ha detto Manicom, "Poi abbiamo avuto alcuni problemi di parassiti ritenuti essere larve di falena di agrumi, che non abbiamo raccolto fino a quando non è stato troppo tardi".

Le falene degli agrumi attaccano tipicamente gli agrumi causando lesioni necrotiche, ma sono anche noti per attaccare altre piante, compresi gli ulivi.

Anche se il 2020 ha segnato la fine del siccità sudafricana nell'ovest del paese, Phillip King, direttore generale di Mardouw Olive Estate ai piedi dei monti Langeberg, raccontato Olive Oil Times hanno ricevuto "precipitazioni inferiori alla media dell'anno scorso”.

Secondo i dati del South African Weather Service, la piovosità media annua intorno a Città del Capo tra il 1981 e il 2010 è stata di 542 millimetri l'anno, mentre lo scorso anno sono caduti 382 millimetri. Nonostante la fine della siccità, i livelli delle precipitazioni non sono ancora quelli di una volta.

King ha citato le scarse precipitazioni come una preoccupazione, con la sua squadra che inizia a raccogliere "più tardi del normale quest'anno” come risultato.

africa-medio-oriente-produzione-aziendale-aspettative-miste-come-il-raccolto-prende-in-vivo-in-sud-africa-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: Marlene Loubser

Marlene Loubser, il direttore generale della vicina Lamara Estate nella valle del fiume Dwars, ha detto Olive Oil Times, "non è stato un buon anno. La nostra produzione di olive è stata molto bassa".

La vendemmia in azienda è iniziata ad aprile e si è conclusa a fine maggio. Confrontando il raccolto di quest'anno con quello dell'anno scorso, Loubser ha detto che lo era "peggio” con "quasi nessun frutto”.

"Abbiamo avuto una bella stagione meteorologica durante i mesi invernali del 2020 [da giugno ad agosto nell'emisfero australe], che ha avuto un impatto sulla resa dell'anno successivo, e ha piovuto fino al momento della fioritura", ha detto. "Ciò ha avuto un impatto sulla resa di quest'anno, nel senso che la resa era molto bassa".

pubblicità

Tuttavia, altri produttori hanno detto Olive Oil Times si aspettano un risultato più positivo nel 2021.

Nick Wilkinson, co-proprietario di Oliveto Rio Largo sulle rive del fiume Breede nel Western Cape, raccontato Olive Oil Times che hanno iniziato a raccogliere a marzo, "e con un grande raccolto siamo ancora occupati per qualche altra settimana”.

"Il Covid ci ha rallentato, con il distanziamento sociale e garantendo che tutti i protocolli sanitari siano seguiti con la nostra grande squadra di raccolta", ha affermato.

"La lotta con interruzioni occasionali dell'elettricità dal fornitore nazionale di elettricità ci ha costretto ad acquistare generatori di riserva, il che ha un effetto materiale sui costi di produzione", ha aggiunto Wilkinson.

Le interruzioni di corrente, che sono state endemiche in Sudafrica dal 2008 a causa dell'inefficienza dell'azienda elettrica pubblica del paese, Eskom, hanno avuto un impatto sull'attività economica in una vasta gamma di settori da allora.

"Siamo abituati alle sfide della nostra economia in via di sviluppo e il cattivo stato di governance costringe a essere inventivi e creativi per tenere il passo con le sfide", ha affermato Wilkinson. "Non c'è mai un momento di noia, ma questo rende più forte la spinta per raggiungere il successo".

Nell'entroterra del semi-arido Klein Karoo in Sudafrica, De Rustica Olive Estate ha iniziato la raccolta a fine marzo e dovrebbe continuare fino a metà luglio.

Precilla Steenkamp, ​​responsabile marketing della tenuta, ha detto Olive Oil Times non ce ne sono stati "sfide insolite” oltre ad avere "sospendere la raccolta alcune volte a causa del tempo o della pioggia”.

Tuttavia, ha aggiunto che la pioggia è sempre la benvenuta nel Klein Karoo.

"Il raccolto di quest'anno è buono secondo gli standard normali ed eccezionale rispetto alla siccità e alle condizioni meteorologiche che hanno avuto un impatto negativo sui raccolti degli ultimi due anni", ha affermato. "È nettamente migliore rispetto agli ultimi due anni".


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti