I vincitori italiani partecipano da Nord a Sud al World Olive Oil Competition

Dalle rinomate regioni dell'Umbria e della Toscana ai terroir meno conosciuti, i produttori italiani di tutto il paese sono stati premiati al più prestigioso concorso mondiale sulla qualità dell'olio d'oliva.

Azienda agricola Fattoria Bini, produttore di olio d'oliva Entimio
Può. 20, 2020
Di Paolo DeAndreis
Azienda agricola Fattoria Bini, produttore di olio d'oliva Entimio

Notizie recenti

Parte della nostra copertura continua della competizione mondiale dell'olio d'oliva NYIOOC 2020.

I migliori oli d'oliva italiani non sempre provengono dalle grandi aziende agricole del sud né dalle splendide colline del centro Italia.

A volte provengono da nord, persino a nord fino ai piedi delle Alpi. Questo è il caso di 46 ° Parallelo, che ha ricevuto un Gold Award al Concorso mondiale dell'olio d'oliva NYIOOC 2020.

La scorsa stagione è stata dura per il nord Italia… Siamo lusingati da un tale premio dopo una stagione così impegnativa.- Furio Batterini, Agraria Riva del Garda

L'olio d'oliva prende il nome dal parallelo geografico in cui vengono coltivate le olive. È un prodotto di tanti piccoli produttori che si raccolgono in un'azienda cooperativa, Agraria Riva del Garda.

46 ° Parallelo è stato riconosciuto per la sua origine biologica e le sue sensazioni gustative di erbe, mandorla verde, menta, finocchio e frutta verde. Tuttavia, la sua qualità di livello mondiale non è stata facile al fine di un anno turbolento per l'agricoltura italiana.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Vedi anche: Copertura speciale: 2020 NYIOOC

"La scorsa stagione è stata dura per il nord Italia, con un calo record di frutta a luglio che ha rubato quasi l'80% della resa totale ", ha detto Furio Batterini, che guida l'unità tecnica di Agraria, Olive Oil Times.

"Poi venne il mosca di frutta d'oliva", Ha aggiunto. "Di solito non prendiamo la mosca tanto quanto altrove, poiché il nostro clima particolare in riva al lago si mescola con l'aria più fredda del nord, ma quando sugli alberi rimangono solo poche olive, è allora che la mosca può ferire di più ".

Quasi 1,000 agricoltori associati coltivano e raccolgono le loro olive in un'area che copre 620 acri, dove combattono la mosca dell'olivo con trappole biologiche.

"Siamo lusingati da un tale premio dopo una stagione così impegnativa ", ha detto Batterini.

Un altro produttore italiano proveniente da una posizione insolita per oli d'oliva di livello mondiale è Palazzo di Varignana. Vicino a Bologna, in Emilia-Romagna, gli oli extravergine di oliva biologici dell'azienda hanno vinto due premi d'oro al 2020 NYIOOC.

"Vargnano e Claterna sono due oli extra vergini di oliva che provengono dalle varietà di olive locali tipiche e tradizionali, Nostrana e Ghiacciola ", ha dichiarato Chiara Del Vecchio, responsabile del progetto dell'olio d'oliva dell'aziendo olive oil Times.

"Dal 2015 abbiamo iniziato a lavorare per ripristinare e recuperare gli uliveti che un tempo riempivano queste terre, almeno fino alla seconda metà del Settecento, quando le condizioni climatiche avverse misero fine a quella produzione ”, ha aggiunto. "Abbiamo fondato la nostra azienda concentrandoci su procedure e attività innovative, e ora gestiamo boschi su oltre 320,000 acri. "

Le ambizioni aziendali prevedono l'ampliamento dell'area dedicata agli ulivi e un frantoio privato che, in attesa di autorizzazione, dovrebbe essere ultimato entro il 2021.

Oliveti nel nord Italia. Foto per gentile concessione di Eugenio Luti

Più a sud, nel cuore della penisola italiana, il produttore umbro Farchioni Olii ha vinto tre Gold Awards

"Siamo molto soddisfatti di questi risultati ", ha detto il proprietario Marco Farchioni Olive Oil Times. "Anche perché contribuiamo a confermare le qualità mondiali dell'olio d'oliva italiano. "

Farchioni Olii è un'azienda agricola la cui tradizione risale al 1780, quando gli antenati di Marco iniziarono a sostituire i frutti del loro territorio con olio, vino, birra e farina.

I tre oli d'oliva che hanno conquistato il palato della giuria di quest'anno inclusi Selezione oli del Mediterraneo, un olio extra vergine di oliva nato dall'esperienza dei coltivatori nella selezione delle migliori varietà di olive della stagione; Collezione di Famiglia, una Coratina monovarietale; e DOP Umbria Colli Martani, fatto di olive in arrivo "dai terreni aridi e sassosi dell'Umbria ”, ha detto Farchioni. È un olio extravergine d'oliva prodotto da quattro cultivar: Frantoio, Leccino, Moraiolo e San Felice.

Nella vicina Toscana, Entimio Tuscan ha vinto un Silver Award per la sua Entimio Distinto, blend composto prevalentemente da olive Frantoio, con anche un po 'di Leccino e Moraiolo. L'olio è prodotto dalla Fattoria Bini, un'azienda agricola nella zona del Chianti di Toscana, le cui attività risalgono a secoli fa.

"Abbiamo collaborato con un produttore storico e tradizionale di olio d'oliva specializzato nella selezione delle migliori olive necessarie per produrre oli d'oliva di livello mondiale ", ha detto Daniele Santini, proprietario dell'Entimio Olive Oil Times. "Anche con una stagione molto impegnativa per le olive, Entimio Distinto è stato riconosciuto per il suo alto contenuto di polifenoli e un gusto molto speciale. "

Fino al 2020 NYIOOC del giudizio, l'olio extravergine di oliva toscano offre sensazioni gustative di carciofo, mandorle, noci, pepe e peperone verde.


Related News

Feedback / suggerimenti