` Chimici non membri tenuti fuori dalla riunione del consiglio oleicolo - Olive Oil Times

Chimici non membri tenuti fuori dalla riunione del Consiglio oleicolo

Marzo 23, 2012
Curtis Cord

Notizie recenti

Tom Mueller, l'autore di Extra Virginit: The Sublime and Scandalous World of Olive Oil e un candidato per il James Beard Journalism Award di quest'anno ha affermato che il Consiglio oleicolo internazionale (CIO) stava, per la prima volta, impedendo agli esperti dei paesi non membri del CIO di partecipare all'importante riunione annuale del gruppo di chimici dell'organizzazione a Madrid.
Vedi anche: Jean-Louis Barjol: la riunione dei chimici era riservata ai soli membri
In un post sul blogMueller ha scritto che il direttore tecnico dell'AOCS Richard Cantrill, il ricercatore australiano Rod Mailer e altri sono stati esclusi dall'incontro in cui dovevano essere rivisti i metodi di prova utilizzati per determinare la qualità dell'olio d'oliva. Gli è stato anche negato l'accesso, ha affermato Mueller, alle informazioni sulla riunione sul sito web del CIO.

Mueller ha detto di aver sentito da un "gamma di fonti "che il CIO "potrebbe essere in procinto di ridurre, o addirittura eliminare, l'uso di pannelli sensoriali nel determinare la qualità dell'olio d'oliva. ”In tal caso, ciò placherebbe le chiamate da principali produttori di olio d'oliva che hanno discusso che l'uso dei test dei gusti per determinare il grado extravergine fosse troppo soggettivo.

Renderebbe anche il grado insignificante, secondo Mueller, "perché la valutazione sensoriale è il modo più importante per determinare se un olio d'oliva è in realtà di alta qualità (extra vergine) o meno ”.

"Se ciò accade, è il trionfo del petrolio cattivo - ancora una volta gli interessi di alcuni grandi commercianti e imbottigliatori di olio d'oliva avranno battuto quelli di produttori di alta qualità e di consumatori in tutto il mondo ", ha scritto Mueller.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti