Rimozione di ulivi per la pipeline per riprendere

"Una volta che i lavori possono riprendere in sicurezza, gli ulivi rimanenti potrebbero essere rimossi e reimpiantati nel giro di pochi giorni." ha detto Lisa Givert, responsabile delle comunicazioni di TAP

Alfons Pérez @ Alfons
Aprile 21, 2017
Di Julie Al-Zoubi
Alfons Pérez @ Alfons

Notizie recenti

Un tribunale italiano ha respinto un appello contro lo sradicamento degli ulivi da un uliveto in Puglia per far posto al Gasdotto Trans Adriatico (RUBINETTO). La sentenza revocato un ordine tramandato all'inizio di questo mese per interrompere i lavori e ha dato agli sviluppatori TAP il via libera per rimuovere e ripiantare fino a 10,000 ulivi.

Una volta che i lavori potranno riprendere in sicurezza, gli ulivi rimasti potrebbero essere rimossi e ripiantati in pochi giorni.- Lisa Givert, TAP

I lavoratori della TAP prevedono di riprendere la rimozione degli ulivi nei prossimi giorni. Il tempo sta per scadere per l'azienda che deve spostare il primo lotto di alberi prima che la loro crescita stagionale inizi alla fine di aprile o ritardare lo sradicamento fino a novembre. 

Lisa Givert, responsabile della comunicazione di TAP, ha dichiarato a Olive Oil Times, "A seguito della positiva decisione odierna del TAR Lazio, TAP continua a collaborare con tutte le autorità coinvolte nel processo per riprendere al più presto le proprie attività sul campo al fine di rispettare i tempi previsti ”.




"Una volta che i lavori possono riprendere in sicurezza, gli ulivi rimanenti potrebbero essere rimossi e ripiantati in pochi giorni ", ha affermato Givert. 

231 ulivi dell'area della micro-galleria del progetto sono stati contrassegnati per essere sradicati e reimpiantati durante la fase iniziale, di cui 16 "alberi di ulivo monumentali. ”Ulrike Andres, direttore commerciale ed esterno di TAP Olive Oil Times, "TAP sta lavorando a stretto contatto con le autorità regionali competenti per stabilire il modo migliore (con il minimo impatto ambientale) per spostare questi 16 olivi monumentali ".




Altri 2,000 ulivi saranno rimossi dal percorso di 8 km del gasdotto dal micro-tunnel al terminale di ricezione del gasdotto. Fino a 10,000 ulivi in ​​totale sono elencati per la rimozione lungo il 'Tratto di Snam dal gasdotto TAP al terminal ricevente di Brindisi. 

Andres ha aggiunto, "È importante sottolineare che gli alberi saranno temporaneamente curati in un'area di vivaio e successivamente ripiantati nelle loro posizioni originali ". 

Alfons Pérez @ Alfons

La rimozione degli ulivi è già stata ritardata di oltre un anno a causa dell'opposizione della gente del posto, del consiglio comunale e del governo regionale. A marzo sono iniziati i lavori per lo sradicamento degli alberi, ma sono stati interrotti dalle proteste. Le proteste sono sfociate in battaglie tra attivisti del lancio di bottiglie e polizia. 

Le autorità locali hanno fatto una campagna per il reindirizzamento dell'oleodotto in una zona industriale più a nord dell'oliveto. Altre sedi sono state prese in considerazione ma respinte, ma all'inizio di questo mese Carlo Calenda, ministro dell'industria italiano, ha detto a Reuters: "Non è possibile modificare l'approdo del Trans Adriatic Pipeline che porterà il gas azero in Italia. Cambiarlo significherebbe non costruire il gasdotto ". 

L'inizio dei lavori sul TAP era previsto l'anno scorso. I ritardi hanno accorciato i tempi di costruzione e potrebbero significare il fallimento dell'obiettivo dell'azienda di consegnare il primo gas in Italia nel 2020. 

Il gasdotto da 4.5 miliardi di euro è la tappa finale del corridoio meridionale del gas da 40 miliardi di dollari, che trasporterà il gas asiatico in Europa.



Related News

Feedback / suggerimenti