5 cose che tutti dovrebbero sapere sull'olio d'oliva

La maggior parte delle persone sa ancora molto poco di Liquid Gold. Ecco alcune cose che tutti dovrebbero sapere su questo importante fiocco.
Ottobre 9, 2020
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

L'olio d'oliva, e soprattutto l'olio extravergine d'oliva, è un caposaldo della dieta mediterranea. Suo benefici alla salute sono stati scoperti e confermati in innumerevoli studi, e quasi tutto ciò che grazie diventa più delizioso.

Anche se gli umani lo sono stati coltivazione di olive e frantumandoli in olio per migliaia di anni, la maggior parte delle persone sa ancora molto poco di Liquid Gold. Il marketing intelligente e le informazioni sconcertate aggiungono solo confusione.

E mentre interi corsi (anche i curricula universitari) sono dedicati alla sua produzione, agli aspetti salutistici e agli usi culinari, ci sono alcune cose che tutti dovrebbero sapere su questo importante alimento.

Tutti gli oli d'oliva non sono creati uguali

Gli olivicoltori ei produttori di olio d'oliva affrontano una serie di condizioni mutevoli e fare scelte a seconda dei mezzi a loro disposizione e del mercato a cui si rivolgono.

Coloro che mirano a produrre il gold standard - l'olio extravergine di oliva - devono gestire ogni fase della produzione con abilità e determinazione, senza contare un certo grado di costi aggiuntivi.

Extravergine significa che l'olio è privo di difetti di gusto e supererà una batteria di test in laboratorio. Significa anche che l'olio contiene solo il succo di olive e nient'altro.

La qualità conta

L'olio extravergine di oliva di alta qualità non solo ha un sapore delizioso, ma vanta anche maggiori benefici per la salute rispetto ai gradi inferiori, come l'olio d'oliva vergine e l'olio d'oliva puro.

Anche gli oli extravergini possono variare in qualità e valore. Ad esempio, gli oli extra vergini di oliva con livelli di antiossidanti più elevati avranno una durata di conservazione più lunga rispetto ad altri e conterranno più sostanze nutritive per cui paghiamo un extra.

L'amarezza è una buona cosa

Le olive fresche sono amare, quindi anche l'olio ottenuto dalle olive fresche dovrebbe essere amaro. In effetti, l'amaro è un'indicazione di quei nutrienti sani che ci aspettiamo quando scegliamo l'olio extravergine di oliva.

La buona notizia è che le persone non si allontanano dai sapori amari come una volta. In altre categorie come birra, cioccolatini e caffè, i profili amari sono diventati sempre più popolari e associati a prodotti di buona fattura.

Mantienilo fresco

L'olio extravergine d'oliva inizia a degradare in qualità nel momento in cui viene prodotto. L'esposizione all'aria, al calore e alla luce accelera notevolmente la durata di conservazione. La maggior parte dell'olio extravergine di oliva non è più extravergine quando viene finalmente consumato.

È come se avessi pagato di più per una Ferrari, solo per guidare una Kia la prima volta al volante.

Cerca una data di raccolta o di imbottigliamento su ogni bottiglia che acquisti: più recente è la data, meglio è. Se riesci a trovare solo un file "la data migliore entro la data, dovrebbe essere almeno un anno nel futuro.

Tienilo ben chiuso in un armadio fresco e buio. Una volta aperta la bottiglia (o la latta), usala entro un mese o due.

Usalo per tutto

Ormai tutti dovrebbero sapere che l'olio d'oliva può essere utilizzato al posto dei grassi meno sani praticamente in ogni piatto.

Dal bollire e cuocere al soffritto al frittura profonda, sostituire il burro e gli oli di semi con l'olio extravergine di oliva non è solo l'opzione più salutare, ma anche i tuoi cibi avranno un sapore migliore.


Suggerisci una modifica

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti