` Il Regno Unito chiede che le 'Spittlebug Spies' raccolgano prove per il progetto Xylella - Olive Oil Times

Il Regno Unito chiede "Spittlebug Spies" per raccogliere prove del progetto Xylella

Aprile 24, 2020
Julie Al-Zoubi

Notizie recenti

Il John Innes Center ha lanciato un appello affinché i membri del pubblico di tutto il Regno Unito segnalino eventuali avvistamenti di macchie schiumose di sputi di cuculo avvistati sulle piante. Il team di ricerca ha richiesto informazioni su dove vengono individuati i cerotti e sul tipo di piante su cui si trovano.

Lo Spittlebug Survey fa parte del maggiore impegno del Regno Unito per mantenere Xylella fastidiosa all'estero. All'inizio di questa settimana il governo ha annunciato un inasprimento delle norme sulle importazioni di olivi.

Sebbene il Regno Unito sia rimasto privo di Xylella, la malattia mortale ha spazzato via gli uliveti nel sud Italia e si è diffusa in tutta Europa.

Le macchie schiumose che di solito compaiono sulle piante da fine aprile a fine giugno aiutano gli scienziati a capire quando e dove stanno emergendo gli spittlebugs. I dati potrebbero aiutare a combattere la diffusione della mortale malattia delle piante.

Mentre gli spittlebugs che emergono dalla schiuma sono di per sé innocui, sono noti per essere capace di diffondersi Xylella da pianta a pianta.

La xylella può infettare oltre 550 specie in 70 famiglie di piante con sintomi tra cui bruciatura delle foglie, avvizzimento e morte. La malattia si rivela spesso fatale per gli alberi infetti e attualmente non esiste una cura nota.

Nel 2019, le Spittlebug Spies del Regno Unito hanno fornito agli scienziati una grande quantità di nuovi dati quando sono stati segnalati oltre 11,000 avvistamenti dello spittlebug.



Related News

Feedback / suggerimenti