` Un piano per 'rilanciare' l'olio extravergine di oliva umbro - Olive Oil Times

Un piano per "rilanciare" l'EVO umbro

Dicembre 16, 2014
Marco Marino

Notizie recenti

Il 5 dicembre, Fernanda Cecchini, Assessore all'Agricoltura della Regione Umbria, ha presentato un progetto per la "rilancio dell'olio extravergine di oliva locale ”nel corso di un incontro a cui hanno partecipato stakeholder tra cui l'Università degli Studi di Perugia, il Consorzio Umbro DOP EVOO e Confindustria umbra (Associazione industriale umbra).

"Questo progetto non è nato dalle difficili circostanze riguardanti la produzione di petrolio nel 2014, chiudendosi con un grave deficit produttivo in Umbria così come in altre regioni italiane ”, ha spiegato Cecchini, "il progetto per il settore dell'olio d'oliva umbro fa parte della politica di pianificazione che abbiamo attuato negli ultimi anni e che ha prodotto strumenti a sostegno della nostra agricoltura, come il Piano zootecnico umbro, il Progetto speciale vitivinicolo e la nuova legge regionale su agri-turismo “.

"Il progetto dovrà identificare i punti di forza e di debolezza, gli scenari evolutivi, gli obiettivi strategici e gli interventi esecutivi a sostegno della competitività dell'intera filiera petrolifera regionale ”, ha aggiunto Cecchini.

Come ha notato Cecchini, l'Umbria comprende più di 30mila ettari di oliveti, contribuendo per meno del 2 per cento alla produzione nazionale di olio, ma è sede delle più grandi aziende italiane di trasformazione dell'olio. L'Umbria è anche l'unica regione a presentare un'unica certificazione DOP suddivisa in 5 sottozone.

Cecchini ha detto: "Produciamo un olio di altissima qualità, ma riteniamo altrettanto importante il valore ambientale: gli uliveti sono un elemento forte ed essenziale di identificazione del nostro territorio. Partendo dalla situazione attuale, vogliamo individuare le azioni più efficaci per il suo sviluppo aiutando il buon petrolio umbro ad avere una presenza solida e ben strutturata sui mercati nazionali e internazionali ”.

Tra le sue priorità, il progetto approvato dalla Giunta regionale prevede il rafforzamento della filiera petrolifera per raggiungere una maggiore qualità e maggiori profitti attraverso un migliore rapporto tra produttori e distributori. Allo stesso tempo, Cecchini ha sottolineato la necessità di una forte campagna di marketing.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Il progetto sarà finanziato da programmi europei, nazionali e regionali, come il programma di sviluppo rurale.


Related News

Feedback / suggerimenti