Olive Council inaugura la giornata mondiale dell'olivo

Il Consiglio oleicolo internazionale ha lanciato la "Giornata mondiale dell'olivo" per celebrare gli ulivi, i loro benefici per la salute e i vantaggi ambientali.

Sede centrale del CIO a Madrid (Google Earth)
Dicembre 5, 2016
Di Ylenia Granitto
Sede centrale del CIO a Madrid (Google Earth)

Notizie recenti

Il Consiglio oleicolo internazionale ha scelto il 26 novembre per una celebrazione dell'olivo, il "simbolo universale di pace e armonia, che ora si è diffuso nei cinque continenti e contribuisce allo sviluppo economico e sociale sostenibile e alla conservazione delle risorse naturali ”, ha affermato l'organizzazione di Madrid. 

Tra il 2014 e il 2016, la superficie terrestre nel mondo coltivata a ulivi è aumentata del 10 per cento: da 10 milioni di ettari (24.7 milioni di acri) a 11 milioni di ettari (27.1 milioni di acri), di cui ben oltre 8 milioni di ettari (19.7 milioni di ettari). acri) non sono irrigati. 

Una cerimonia si è svolta presso la sede del CIO, durante la quale il direttore esecutivo, Abdellatif Ghedira, leggi una dichiarazione ufficiale sull'importanza degli ulivi, i loro benefici alla salute e la loro rilevanza ambientale. 

Questo è stato anche il soggetto di un cortometraggio preparato per il Conferenza COP22: 'L'olio d'oliva, l'oro liquido che aiuta a ridurre le emissioni di gas serra. ' 

"In qualità di agente nella lotta al riscaldamento globale, l'olivicoltura ha un bilancio del carbonio positivo, sequestrando più CO2 nel suo ciclo di crescita rispetto ai gas serra emessi nel processo di produzione di oliva vergine ed extra vergine ", ha osservato Ghedira.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

"Olio d'oliva e olive da tavola "sono una comprovata fonte di nutrimento e salute, ingredienti chiave in Dieta mediterranea e sempre più apprezzato dagli chef più famosi al mondo. " 

Per di più, "l'azione delle loro molteplici proprietà terapeutiche nella prevenzione di alcune patologie è ormai ampiamente riconosciuta ”, come ha dichiarato il CIO durante l'evento. 

La cerimonia includeva un omaggio a Shimon Lavee, che ha ricoperto per due volte la carica di presidente del CIO e che ha contribuito notevolmente alle attività dell'organizzazione e allo sviluppo del settore. 

Con l'idea di organizzare una celebrazione annuale, il CIO ha pubblicato a settembre un invito a presentare proposte per sovvenzioni per cofinanziare la serie di eventi simultanei che sono stati programmati dai paesi membri (gli Stati Uniti non sono membri del CIO). 

  • In Italia, la Giornata Mondiale dell'Oliva è stata celebrata in collaborazione con Unaprol con un'intera giornata di studio sullo sviluppo dei sistemi di qualità dell'olio d'oliva e sugli aspetti economici e ambientali delle procedure di denominazione di origine. L'evento ha coinciso con il ventesimo anniversario delle prime cinque Denominazioni di Origine Protetta (DOP) per oli extravergine di oliva a livello europeo: Aprutino pescarese, Brisighella, Canino, Collina di Brindisi e Sabina.
  • In Algeria, la celebrazione del WOD 2016 è stata inaugurata dal ministro dell'agricoltura e comprendeva una dimostrazione del funzionamento di un'unità di frantumazione e una degustazione dell'olio prodotto, a cui è seguita la piantumazione di ulivi.
  • In Egitto, in collaborazione con l'Università di Alessandria, si è svolto un seminario sull'olivicoltura, l'ambiente e i benefici per la salute dei prodotti dell'oliva.
  • In Spagna, presso l'Università di Jaén si è tenuto un seminario per studenti stranieri che includeva una conferenza sull'olio d'oliva, con una sessione di degustazione e dimostrazioni di cucina.
  • In Grecia, il Kalamata Olive Oil Taste Laboratory ha organizzato sessioni di analisi sensoriale e un seminario sui benefici per la salute dell'olio d'oliva, gli standard di qualità organolettica e la gestione della qualità.
  • In Marocco si è tenuta a Meknès la quinta edizione del Forum internazionale sull'olio d'oliva, con una conferenza che ha evidenziato il valore della biomassa dell'olivo come fonte di energia nuova e rinnovabile.
  • In Tunisia, l'evento si è concentrato sull'ampliamento dell'area olivicola nel Paese e sulla sostenibilità del settore. Mille ulivi sono stati piantati nei vivai. 
  • In Turchia, dopo la visita ad un antico frantoio, i partecipanti hanno preso parte alla raccolta degli ulivi monumentali e all'estrazione dell'olio presso un frantoio custodito presso il Museo dell'Olio d'Oliva.
  • Il Portogallo ha celebrato la Giornata mondiale delle olive con il presidente della Casa do Azeite, Luís Folque e il ministro dell'agricoltura, della silvicoltura e dello sviluppo rurale, Luís Manuel Capoulas Santos.



Related News

Feedback / suggerimenti