I produttori giordani festeggiano le prime vittorie in assoluto a World Olive Oil Competition

Dopo un raccolto segnato dalle sfide della pandemia di Covid-19 e dal clima caldo e secco, i produttori giordani hanno ottenuto quattro premi dalla World Competition.
Ziad Bilbeisi. Foto: Al-Maida agricolo
Giu. 24, 2021
Wasim Shahzad

Notizie recenti

Parte della nostra continuazione copertura speciale di 2021 NYIOOC World Olive Oil Competition.


A quasi un mese dal polverone si è posato sui risultati del 2021 NYIOOC World Olive Oil Competition e i produttori giordani stanno ancora festeggiando.

Situato nel cuore del Levante, la storica dimora dell'olivo, i produttori giordani hanno ottenuto il record di quattro premi dai più prestigiosi qualità dell'olio d'oliva concorso, tra cui tre Gold Awards e un Silver Award.

(Questo successo) ha sollevato il nostro marchio a livello internazionale e nel mercato nazionale. Inoltre, ci ha motivato a diventare più ambiziosi per la prossima stagione.- Amelia Bilbeisi, capo della regione del Medio Oriente, Al-Maida Agricultural

Mentre i produttori giordani hanno partecipato al concorso in due precedenti occasioni - 2015 e 2016 - quest'anno è stata la prima volta che l'olio extra vergine di oliva giordano è stato assegnato.

Vedi anche: I migliori oli d'oliva dalla Giordania

Per la maggior parte dei produttori giordani, l'annata agricola 2020/21 è stata abbastanza nella media. Il Consiglio oleicolo internazionale stima che la produzione abbia raggiunto le 25,000 tonnellate, leggermente al di sopra della media quinquennale mobile, ma molto inferiore al record di 34,500 tonnellate registrato nel 2019/20.

Le temperature incredibilmente calde in tutte le regioni olivicole settentrionali della Giordania, abbinate a molti produttori che entrano in un anno di riposo nel ciclo naturale alternato degli ulivi, sono state attribuito alla diminuzione della produzione.

Tuttavia, Amelia Bilbeisi, capo della regione del Medio Oriente presso Al-Maida agricolo, ha affermato che il clima della Giordania è parte di ciò che distingue i suoi oli d'oliva.

concorsi-africa-medio-oriente-i-migliori-oli-di-oliva-produttori-giordani-celebrano-la-prima-vincita-al-concorso-di-olio-di-oliva-mondo

Foto: Al-Maida agricolo

"Il terroir del deserto giordano fornisce al nostro olio caratteristiche uniche e li realizziamo con cura secondo i profili organolettici e gli obiettivi che ci siamo prefissati per la stagione ", ha detto Olive Oil Times.

Al-Maida Agricultural è emerso come il più grande vincitore del Medio Oriente al East NYIOOC, guadagnando due Gold Awards per le sue miscele Arbequina e Arbosana, e un Silver Award per la sua miscela Koroneiki.

"Ciò ha aumentato il nostro marchio a livello internazionale e nel mercato nazionale", ha affermato Bilbeisi. "Inoltre, ci ha motivato a diventare più ambiziosi per la prossima stagione e ci ha fatto concentrare sull'ulteriore miglioramento dei nostri standard di qualità".

Nonostante doti gli oli di oliva dell'azienda con le sue spiccate qualità organolettiche, Bilbeisi ha aggiunto che il clima estremamente caldo e secco combinato con la Pandemia di covid-19 ha reso il 2020 un anno piuttosto impegnativo per l'azienda.

"Abbiamo prodotto di più quest'anno rispetto all'anno scorso, anche se prima dell'inizio della raccolta abbiamo avuto un clima caldo fuori stagione", ha detto. "Il nostro volume di produzione totale era di 125 tonnellate di olio extra vergine di oliva.

"A situazione economica colpita dalla pandemia e il clima estremamente caldo sono state le due sfide più gravi che abbiamo dovuto affrontare lo scorso anno", ha aggiunto.

L'altro produttore vincitore della Jordan al World Competition è stato il Frantoio Alzyyoud, un concorrente per la prima volta che guadagnato un Gold Award per il suo marchio Alzyoudi, una miscela media.

concorsi-africa-medio-oriente-i-migliori-oli-di-oliva-produttori-giordani-celebrano-la-prima-vincita-al-concorso-di-olio-di-oliva-mondo

Foto: frantoio Alzyoud

"È stata una bella sensazione ricevere il Gold Award alla nostra prima partecipazione", ha detto il proprietario Fayyad El Ziuod Olive Oil Times, attribuendo il suo successo alle attrezzature all'avanguardia del suo mulino e al team dedicato di professionisti.

"Produciamo olio d'oliva di alta qualità con grande cura, considerando i più alti standard internazionali delle varietà locali con origini nazionali ", ha aggiunto.

Secondo El Ziuod, l'alto costo di produzione è una delle maggiori sfide affrontate da Al-Zyoudi e da altri produttori giordani.

"Nel 2020, il nostro volume di produzione è stato di 250,000 chilogrammi, che era abbastanza buono e all'interno del normale tasso di produzione, ma il suo costo ha superato di $ 7.00 (5.90 €) per litro", ha affermato.

Tuttavia, El Ziuod ha aggiunto che la qualità dell'olio d'oliva non dovrebbe mai essere compromessa per risparmiare sui costi e, per questo motivo, all'azienda non dispiace sostenere l'alto costo di produzione. L'alta qualità aiuta a promuovere il marchio, ha ragionato El Ziuod, e quindi investire in esso darà i suoi frutti in futuro.

Per El Ziuod, produrre con successo olio extra vergine di oliva di alta qualità ogni anno, cosa che fa dall'apertura del frantoio nel 1993, richiede un alto livello di dedizione e lavoro di squadra.

"Per fornire le olive giuste da produrre al momento giusto e per ottenere la qualità richiesta, lavoriamo molto duramente ", ha affermato.

"Siamo orgogliosi che il nostro prodotto sia nella più importante competizione di olio d'oliva al mondo ", ha concluso El Ziuod. "La mia passione aumenta con il risultato di questa competizione. Il Gold Award aggiungerà valore al nostro prodotto e al nostro marchio”.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti