Dieta mediterranea Plus esercizio regolare mantiene la perdita di peso

Un nuovo studio mostra la formula per la perdita di peso a lungo termine e la salute del cuore è quello di mangiare la dieta nutriente mediterranea e impegnarsi in allenamenti regolari.

Dicembre 11, 2018
Di Mary West

Notizie recenti

I medici consigliano spesso ai pazienti obesi, in particolare quelli con sindrome metabolica, di perdere peso adottando uno stile di vita sano. Mentre le diete a basso contenuto di grassi e di carboidrati aiutano a breve termine, la ricerca non supporta i loro benefici a lungo termine. Un nuovo studio ha trovato la combinazione di Dieta mediterranea (MedDiet) e l'esercizio fisico hanno favorito la perdita di peso e ridotto il rischio cardiovascolare, benefici che sono stati mantenuti dopo un anno.

Nella ricerca pubblicata sulla rivista Diabetes Care, gli scienziati hanno studiato i pazienti in sovrappeso 626 di età compresa tra 55 e 75. I partecipanti presentavano almeno tre dei seguenti fattori di rischio cardiovascolare: ipertensione, obesità addominale, alti livelli di zucchero nel sangue, basso colesterolo HDL e alti trigliceridi. I ricercatori hanno monitorato i cambiamenti nell'accumulo di grasso, nel peso corporeo e in una serie di indicatori di rischio cardiovascolare per 12 mesi.

I risultati hanno mostrato che il consumo di MedDiet, che è naturalmente a basso contenuto di calorie, ha portato ad una riduzione del peso di almeno il cinque percento. Inoltre, i partecipanti hanno riscontrato miglioramenti nei marker infiammatori e nel metabolismo del glucosio rispetto a coloro che non hanno seguito la dieta. Inoltre, i pazienti che avevano diabetici o un rischio di diabete godevano di benefici soprattutto per il controllo del glucosio.

Secondo il team di ricerca, la perdita di peso maggiore è stata osservata dopo 12 mesi, una scoperta che mostra che la riduzione del peso è stata mantenuta nel tempo. Hanno concluso che MedDiet e un programma di esercizi regolari possono produrre vantaggi a lungo termine malattia cardiovascolare, che si tradurrebbe in un minor numero di morti per infarti e ictus.

Olive Oil Times ha parlato con Michael Ozner, un cardiologo certificato, specializzato nella prevenzione delle malattie cardiache e autore di The Complete Mediterranean Diet. Ha condiviso la sua prospettiva sul valore del piano alimentare:

pubblicità

"Le diete di tendenza come le diete a basso contenuto di carboidrati consentono alle persone di perdere peso rapidamente, ma dobbiamo guardare alla loro sostenibilità e al loro impatto sulla salute a lungo termine. Tali diete sono difficili da seguire per un lungo periodo e comportano rischi cardiovascolari. Questo è il motivo per cui, come cardiologo, preferisco il MedDiet, che può essere utilizzato da molto giovane a molto vecchio. È il modello alimentare ideale perché promuove la gestione del peso, insieme a numerosi altri benefici per la salute.

"Il MedDiet è stato ampiamente studiato. Gli studi dimostrano che riduce la probabilità di malattie cardiovascolari, Il morbo di Alzheimer, coaguli di sangue e sindrome metabolica. Le prove indicano anche che la dieta migliora la sensibilità all'insulina, riduce lo stress ossidativo, diminuisce l'infiammazione e migliora la funzione delle cellule endoteliali.

"Il consumo della dieta tossica americana, che è denso di calorie, impoverito di nutrienti e altamente elaborato, porta a molti problemi medici. Al contrario, gli alimenti non trasformati che compongono MedDiet forniscono al corpo i nutrienti necessari per massimizzare la salute. È ricco di frutta, verdura, legumi, pesce grasso, noci, semi e olio extra vergine di oliva. Il piano alimentare è anche a basso contenuto di carne rossa e bevande zuccherate.

"La combinazione di MedDiet con l'esercizio fisico può fare molto per prevenire le malattie. Come ho detto di recente alla Conferenza d'autunno della Obesity Medicine Association, i pazienti possono spesso fare di più con un coltello e una forchetta e un buon paio di scarpe da passeggio per mantenere una salute ottimale rispetto a quanto possiamo fare con farmaci, stent e bisturi. "





Related News