`I produttori trasformano le olive da alberi monumentali in medicine a Creta - Olive Oil Times

I produttori trasformano le olive da alberi monumentali in medicine a Creta

Dicembre 1, 2020
Sofia Spirou - Agronews

Notizie recenti

I maestosi alberi dell'oliveto di Eftihis Androulakis hanno una storia che risale a secoli fa.

Gli ulivi alti fino a 12 metri, piegati e attorcigliati attorno al loro asse dal vento, sono ancora produttivi e testimoniano lo stretto rapporto tra uomo e natura che è al centro della tradizione nel Creta.

Dal 2019, il nostro olio d'oliva è stato prescritto da 400 medici, il che apre una porta ad altri oli d'oliva per cercare di classificarsi anche come integratore alimentare.- Eftihis Androulakis, comproprietario, Pamako

Il modo in cui Androulakis parla dell'oliveto rivela un misto di orgoglio e senso di responsabilità che condivide con il suo partner, Michalis Marakas, come custodi di questi alberi monumentali.

riassunti-profili-produzione-produttori-trasformano-le-olive-da-alberi-monumentali-in-medicina-a-creta-olio-d'oliva-tempi

Eftihis Androulakis

Androulakis e Marakas fanno di tutto per sperimentare metodi di produzione di olio d'oliva per ottenere la massima espressione del terroir a Chania, Creta, nonché per ottenere la certificazione per il loro olio come integratore alimentare in Belgio.

Vedi anche: Profili del produttore

Circa 1,200 alberi della varietà Tsunati crescono su ripidi terrazzi ad un'altitudine di circa 650 metri sopra Sougia e Paliochora. Le dimensioni monumentali degli alberi, con fogliame che si estende da 15 a 20 metri di diametro, testimonia la loro lunga storia che risale a diverse centinaia di anni.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Circa cinque persone devono lavorare insieme per raccogliere le olive. "Non ci sono strade nella tenuta, quindi per avvicinarci agli alberi dobbiamo dirigerci verso le pendici della montagna e poi arrampicarci sugli ulivi ", ha detto Androulakis.

"Per raccogliere i frutti in sicurezza, ci fissiamo sul tronco perché i pendii sono esposti a forti venti che soffiano dalla costa ”, ha aggiunto.

L'oliveto dell'azienda comprende anche altri 10,000 alberi della varietà Koroneiki, piantati nella zona di Maleme appena fuori Chania appartenenti al co-fondatore di Pamako, Marakas.

L'avventura di produzione di olio d'oliva non termina nella fase della vendemmia ma prosegue nella fase di estrazione, che avviene nel frantoio privato dell'azienda.

"Facciamo molti esperimenti che includono, ad esempio, la denocciolatura di una parte delle olive, la raccolta graduale del frutto, mentre modifichiamo anche le macchine per ottenere la qualità che stiamo cercando ", ha detto Androulakis.

Tra i segreti dell'olio d'oliva di Pamako c'è che i frutti degli alberi monumentali maturano in fasi e vengono raccolti in tempi diversi, il che conferisce carattere all'olio d'oliva.

"Uno dei motivi per cui credo che l'olio d'oliva abbia carattere è dovuto alla vecchiaia degli alberi ", ha detto Androulakis. "Per questo sto molto attento a non alterare l'equilibrio naturale di questi ulivi centenari ed evitare potature e interferenze con la struttura dell'albero ".

Secondo gli intenditori, l'olio d'oliva Pamako, che ha vinto un Gold Award al 2020 NYIOOC World Olive Oil Competition, trova un equilibrio tra alti livelli di fenoli, benefici per la salute, con un gusto pieno. Nello specifico, secondo Androulakis, l'olio d'oliva ha aromi che vanno da "toni più verdi di carciofo a toni rossi più maturi di pomodoro. "

Delle 50 tonnellate prodotte dall'azienda, solo cinque sono considerati olio d'oliva premium contenente le altissime caratteristiche fenoliche che gli hanno fatto guadagnare un'indicazione sulla salute dal 2013.

Vedi anche: I migliori oli d'oliva greci

"Affinché gli oli di oliva acquisiscano un'indicazione sulla salute, devono contenere più di 250 milligrammi di polifenoli per chilogrammo di olio d'oliva e cinque milligrammi di idrossitirosolo e suoi derivati ​​per 20 grammi ", ha spiegato Androulakis.

"Il fatto che il nostro olio d'oliva sia stato registrato per avere un'indicazione sulla salute ci ha dato l'opportunità di collaborare con l'azienda belga, Nutri-logics, specializzata in integratori alimentari per esportare il nostro olio d'oliva ", ha aggiunto.

La grande distinzione, però, è arrivata anni dopo, nel 2019, quando le ricerche condotte principalmente da Nutri-logics hanno portato alla certificazione di Pamako come integratore alimentare.

"È un enorme passo avanti che il nostro olio d'oliva possa essere prescritto e disponibile nelle farmacie in Belgio ", ha affermato Androulakis. "Dal 2019, il nostro olio d'oliva è stato prescritto da 400 medici, il che apre una porta ad altri oli d'oliva per cercare di classificarsi come integratore alimentare ".

Secondo Androulakis, reclami simili saranno presto registrati in altri paesi, tra cui Francia e Lussemburgo.

"Per essere certificato come integratore alimentare, l'olio d'oliva deve soddisfare standard più rigorosi e avere livelli cinque volte superiori ai fenoli totali, ma anche livelli molto più elevati di fenoli specifici ", ha spiegato Androulakis.

L'integratore alimentare è confezionato con l'etichetta di Nutri-logics e il nome Cardiolea in una bottiglietta da 200 millilitri, mentre Pamako è commercializzato in una confezione da 250 millilitri.

Oggi, la quantità di olio venduta da Pamako come integratore alimentare in Belgio raggiunge le due tonnellate, ovvero 10,000 bottiglie.

"Al momento è un buon numero, soprattutto perché si tratta di un nuovo prodotto in cui è necessario formare medici, farmacisti e l'industria in generale ", ha concluso Androulakis.


Related News

Feedback / suggerimenti