` La raccolta delle olive 2015 sarà buona?

Affari

La raccolta delle olive 2015 sarà buona?

Agosto 5, 2015
Di Isabel Putinja

Notizie recenti

Dato che i raccolti di olive dovrebbero iniziare in Europa già dal prossimo mese, recenti rapporti hanno speculato sull'esito del Raccolta delle olive 2015-2016.

I principali produttori di olive spagnoli e italiani, e su scala minore altri paesi produttori di olive tra cui Francia, Portogallo e Croazia, sono stati gravemente colpiti dal raccolti disastrosi della stagione olivicola 2014 - 2015. Di conseguenza, prezzi dell'olio d'oliva sono saliti alle stelle e i consumatori avvertono gli effetti di una carenza mondiale di olio d'oliva.

Bloomberg segnalati che la produzione in Spagna e in Italia, i due maggiori paesi produttori di olive che rappresentano il 70 percento del mercato mondiale, è diminuita di oltre il 50 percento nella stagione 2014 - 15, secondo i dati pubblicati dal Consiglio oleicolo internazionale (CIO).

Il Guardiano ha ammonito che un terzo raccolto consecutivo mediocre in Spagna e in Italia avrebbe avuto risultati disastrosi e avrebbe spinto i prezzi ancora più in alto nel timore che la Spagna potesse sperimentare un altro raccolto scarso a causa del clima secco e caldo.

Nel frattempo, l'intera provincia di Lecce in Puglia (Puglia) - la più grande regione olivicola italiana con 2,769 km quadrati (1,065 miglia quadrate) - è così infettata dal Xylella fastidiosa (Xf) batterio che ora è una zona di contenimento in cui gli alberi infetti vengono rimossi e distrutti in base a rigide misure dell'UE introdotto ad aprile. I timori che il batterio potesse diffondersi sono stati confermati il ​​mese scorso quando lo era rilevato nelle piante sull'isola francese della Corsica a seguito di un'altra infezione scoperta ad aprile in una pianta del caffè in un mercato di Parigi.

pubblicità

Nonostante il raccolto disastroso dell'anno scorso, alcuni produttori di olive italiani lo sono cautamente ottimista sul raccolto imminente poiché gli alberi generalmente producono un raccolto migliore dopo uno scarso.

I rendimenti sono stati bassi l'anno scorso in Spagna a causa del clima eccessivamente caldo. Dopo una primavera calda e secca durante la stagione di fioritura cruciale di quest'anno, il primo produttore mondiale di olio d'oliva potrebbe subire il suo secondo raccolto scarso di fila.

Parlando con The Guardian, un produttore di olive della provincia di Jaén nel sud della Spagna ha predetto che il prossimo raccolto sarà migliore: "Penso che il nuovo raccolto non sarà cattivo come l'anno scorso, ma probabilmente le olive saranno più piccole e avranno meno quantità di olio. Se piove a settembre e ottobre, ne otterremo un po 'di più. Sarà un'immagine diversa ", ha detto Lourdes Negrillo.

È ancora presto e il prossimo raccolto è tra settimane o addirittura mesi, a seconda della regione. Ma ci sono molte speculazioni e aspettative sull'imminente raccolta delle olive per produttori e consumatori.

Related News